Tempo di lettura: < 1 minuto

Torrechiara, Parma – La Badia di Santa Maria della Neve è una abbazia benedettina rinascimentale la cui storia ha inizio nel settimo decennio del Quattrocento quando Pier Maria Rossi, feudatario del vicino castello di Torrechiara ne decise la costruzione in un luogo su cui vi era una preesistente chiesa romanica.

Nel corso della seconda guerra mondiale l’abbazia divenne uno dei luoghi deputati alla custodia dei tesori dell’arte italiana: ospitò, infatti, libri rari e opere d’arte provenienti da varie biblioteche emiliane, tra cui la Bibbia di Borso d’Este, e diversi oggetti artistici, per preservarli dai bombardamenti aerei sulle città. Attualmente il monastero benedettino della Badia è un’oasi di preghiera, pace e serenità ed è punto di riferimento per le comunità circostanti.

Prenota la visita alla Badia con le Giornate Fai di primavera del 15 e 16 maggio