Mi scrive Faramir, maschio, 35 anni, mano destra

grafo_faramir

A questo gentil lettore debbo confermare che mi servono almeno 20 righi di scrittura, per poter cogliere le principali caratteristiche di una personalità. Quindi, la sua immane fatica non è stata inutile, ma mi ha dato gli elementi per procedere nell’analisi psicografologica…

E la personalità di Faramir, grazie ai righi vergati, si presenta molto gradevole, anche se sono presenti alcuni tratti di “fobìe”, cioè di paure irrazionali, probabilmente instauratesi ancora in piccolissima età, per eventi traumatici ..o che sono apparsi tali al bimbo di allora.

Anche minimi episodi, come essersi smarrito in un supermercato, o essere rimasto chiuso in una stanza, o, addirittura, essere scivolato in una pozzanghera un po’ troppo ampia: cose insignificanti per un adulto, su di un bambino hanno, a volte, impatto fortissimo, che poi prosegue nel tempo la sua opera di destabilizzazione insinuante.

Solo un colloquio potrebbe, comunque, indicare la esatta fobìa, dato che la grafìa dice solo che vi è questa caratteristica e non ne specifica la tipologia.
Inoltre, la personalità è caratterizzata da:

  • educazione di base, dettata da modalità apprese, ma anche da sincero desiderio di “far star bene” gli interlocutori. Ma questa bontà di base si blocca e muta globalmente quando l’interlocutore è maleducato o violento. Sono presenti, infatti, i Segni che indicano una perfetta capacità di restituire, all’occorrenza, pan per focaccia, con arte e ironia sottile (ma anche con altre modalità, più forti)
  • notevole la capacità di collegamento ingegnoso, così come la capacità di tenerezza. Faramir sa voler bene e sa perfettamente capire chi gliene vuole.
  • generosità grande, con slanci notevoli, anche al limite della dispendiosità per affetto.
  • tratti di lieve sopravvalutazione del proprio modo di pensare, nonché delle proprie forze: questo può portare a stanchezza psicofisica, a frustrazione ed, anche a somatizzazioni estemporanee, non durature.
  • in caso di sospetti, Faramir è piuttosto riottoso al fidarsi di nuovo di qualcuno che l’ha deluso, il che può portare a scissione di legami che, invece, potrebbero essere, nonostante le delusioni, ancora sostanzialmente positivi: in ognuno c’è qualcosina di buono…perché buttarlo?
  • ottimale capacità di soppesare i pro ed i contro degli accadimenti e degli interventi, anche se, poi, le conclusioni possono essere molto soggettive e personali
  • fortissimo senso dell’onore, con passionalità a volte soverchiante la pur notevole autodisciplina
Anna Grasso Rossetti
Dopo l'insegnamento mi sono dedicata alla libera professione di: psicologa, perito grafico, esperto del segno presso i Tribunali, docente di psicologia della scrittura, di comunicazione fattiva e tecniche di rilassamento, consulente in Sessuologia, psicologa dello Sport. Sono iscritta al Collegio Lombardo Periti Esperti e Consulenti.