festa-agostoTorre de’ Picenardi (Cremona) – Uno sguardo al passato è utile, ci fa capire da dove veniamo. Ma il presidente della pro loco di Torre, Marco Lucaccini, uomo sempre molto propositivo, guarda con entusiasmo al futuro: “Prendere in gestione la Villa Sommi Picenardi, non è certo uno scherzo, ma è il nostro fiore all’occhiello, è giusto che noi facciamo di tutto per valorizzarla in maniera intelligente, soprattutto grazie all’aiuto delle eccellenze del nostro territorio, come Sergio Carboni che in collaborazione con il Salumificio Santini si occuperà dello stand gastronomico della festa di Ferragosto”.

La festa di ferragosto a Torre de Picenardi è un must, una di quelle sagre che ti riconcilia con il caldo estivo, con l’idea di non essere in ferie, ma al solito paesello. In realtà di “solito” e scontato in queste serate non c’è nulla, a partire dalla qualità dei cibi proposti.

E’ un po’ preoccupato Lucaccini, vuole fare bella figura, vuole che la gente sappia che qui non troverà la solita sagra di paese, ma molto di più. “Dopo anni della Festa de’ li Tur, in piazza, abbiamo deciso di fare qui in villa Sommi Picenardi le nostre serate di ferragosto, per alzare il tiro, per offrire qualcosa di diverso. E’ una grossa sfida, forse non subito raccoglieremo i frutti, ma con il tempo voglio che la gente sappia quello che questo posto può dare.. e venga volentieri”.