Ferrara. I cieli della città estense sono pronti per ospitare il Ferrara Balloons Festival, dall’11 al 20 settembre uno dei più importanti festival di mongolfiere che ha già appassionato oltre 120.000 visitatori.
Il Ferrara Balloons Festival, nato nel 2004, ha conosciuto una continua a progressiva crescita che l’ha portato ad essere considerato il più importante Festival delle Mongolfiere in Italia e uno dei più prestigiosi d’Europa.mongolfiere 3

Il Festival, giunto alla sua decima edizione, colora il parco urbano “Giorgio Bassani” di Ferrara, polmone verde della città, proponendo ai visitatori un evento unico nel suo genere: mongolfiere in volo libero, vincolato e dalle forme speciali, spettacoli, shopping, specialità eno-gastronomiche, eventi sportivi, artistici e musicali.

Gli spettatori potranno assistere al gonfiaggio delle mongolfiere, un rito di grande suggestione,  provare l’emozione di salire a bordo dei palloni la mattina presto e verso sera, i due migliori momenti per alzarsi in volo in tutta sicurezza. Osservare le manovre dei piloti, sentire il rumore e il calore dei bruciatori e vedere infine gli affascinante mezzi alzarsi in volo è uno spettacolo indimenticabile.Ferrara_Balloons_Festival

Le indiscusse protagoniste del Festival prendono lentamente forma all’alba e al tramonto quando le condizioni meteorologiche sono ottimali e in grado di garantire un volo sicuro. É il vento che indica la strada da seguire; ai passeggeri non rimane che godersi lo spettacolo dall’alto e soddisfare le proprie curiosità sul volo grazie alla professionalità dei piloti.

Utilizzate dapprima come mezzo di trasporto sono poi divenute veicolo sportivo e turistico. La visibilità di cui godono, sia per grandezza che per posizione, fanno di questi giganti dell’aria un mezzo pubblicitario di indiscusso valore. Ma non è solo emozione: le mongolfiere sono anche mezzi ecologici poiché il gas che li alimenta è il più pulito tra i combustibili fossili. Tra i momenti più suggestivi, il sabato sera alle ore 21, lo spettacolo delle mongolfiere illuminate a ritmo di musica. Particolare l’attenzione verso i bambini con diverse aree loro dedicate. La città magica sarà presente con tornei, giullarate, stand e competizioni tra sbandieratori.mongolfiera

Al Ferrara Balloons Festival i visitatori potranno assaporare questa emozione al mattino presto o nel tardo pomeriggio, quando le condizioni meteorologiche sono ottimali per garantire un volo in completa sicurezza. Potrete decidere se toccare il cielo a bordo di una mongolfiera in volo libero o se prendere confidenza con il volo su un gigante dell’aria ancorato a terra. In entrambi i casi saranno a vostra disposizione i membri dell’equipaggio pronti a darvi le indicazioni necessarie e a soddisfare ogni vostra curiosità sul mondo del volo.mongolfiere 1

E’ possibile scoprire e vivere l’esperienza di volo al Ferrara Balloons Festival, un paio d’ore per una nuova avventura, sorvolando placidamente le antiche mura medioevali, l’imponente castello o il maestoso Po grazie al volo libero che si svolge al mattino presto e in tardo pomeriggio, una prospettiva inedita sui panorami Ferraresi incorniciati dalla meravigliosa luce settembrina. Per chi invece è un po’ di fretta o desidera solo sperimentare e approcciarsi alla suggestione delle mongolfiere senza prendere letteralmente il volo, potrà provare il volo vincolato un’esperienza dalla durata più ridotta (5-10 minuti) ma che comunque riesce a trasmettere la straordinaria euforia dei giganteschi “palloni gonfiati” .

Presenti alla manifestazione gli Special Shapes quelle mongolfiere che, anziché avere la caratteristica forma “a lampadina”, riproducono forme naturali o artificiali di qualunque tipo: dinosauri, tigri, canguri, pavoni, mele, arance e personaggi dei fumetti.

 

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.