Tempo di lettura: 2 minuti

Asola, Mantova. Due giorni nel segno dei più autentici valori alpini è questo, in sintesi, il filo conduttore che contraddistinguerà la festa sezionale della Sezione Cremona – Mantova in programma il 14 e il 15 aprile ad Asola.

Un ricco fine settimana di manifestazioni che prenderà il via sabato 14 aprile con l’inaugurazione della mostra storica sugli Alpini presso la galleria civica della cittadina dell’alto mantovano, per poi proseguire in sera con il concerto del coro A.N.A. di Cremona presso l’auditorium delle scuole di secondo grado “Schiantarelli”.

Domenica 15 aprile, il giorno più importante della manifestazione, con l’alzabandiera e la sfilata per le vie cittadine delle penne nere, che culminerà con la Santa Messa alle 10.30 presso la cattedrale di Asola.

«Sarà un’occasione più unica che rara per la popolazione asolana di abbracciare centinaia di Alpini provenienti da varie parti d’Italia – ha detto Carlo Fracassi, vicepresidente vicario della Sezione Cremona – Mantova. Ma sarà anche il momento per ribadire a tutti di che pasta sono fatti gli Alpini, animati come sempre dallo spirito di fratellanza e di solidarietà, al servizio dei più bisognosi, senza dimenticare che per noi penne nere – ha concluso Fracassi – è basilare come sempre, prima di tutto, ricordare i caduti di tutte le guerre».

Domenica 15 aprile si celebrerà anche il sessantesimo di fondazione del Gruppo Alpini di Asola e sono attesi nella cittadina mantovana non meno di cinquecento Alpini, provenienti non solo dalle province di Cremona e Mantova, ma anche dal resto della Lombardia, dall’Emilia Romagna e dal Veneto.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *