Tempo di lettura: 2 minuti

Fiorenzuola d’Arda (Piacenza) – Da sabato 6 a martedì 9 febbraio si terrà a Fiorenzuola la classica “Festa della Zobia“, uno dei carnevali più originali d’Italia. Una tradizione che affonda le proprie radici nel lontano ‘700.

La festa deve il suo nome al latino “iovia” (giovedì, quindi “giovedì grasso”) e dà spazio alla creatività degli abitanti del borgo, che nella loro stragrande maggioranza sono coinvolti nella kermesse e che scendono in strada abbigliati nei modi più strani e ridicoli, proponendosi nella veste di attori. Una delle regole della Zobia è l’uso esclusivo di materiale povero e facilmente reperibile (abiti smessi, accessori usati, stracci, etc…).

Il vero “zobione” non ha mai il volto coperto da una maschera e nemmeno il vestito “bello”: protagonisti e spirito della manifestazione sono, da sempre, l’inventiva, la mimica, le “smorfie” che ognuno è in grado di inventare. Questo “spettacolo di strada”, fatto di scherzo e di imitazione giocosa dei concittadini, aiuta a riscoprire le proprie radici, ad ironizzare bonariamente sui difetti propri ed altrui, a dimenticare per un giorno i problemi.

Ci sono carri e carretti fatti rigorosamente di materiale di ogni genere recuperato chissà dove. Non aspettatevi però carri allegorici cartapestati. Non aspettatevi faccioni e gigantesche figure semimoventi. Aspettatevi un carnevale vivo, di popolo, in cui il carro o il carretto rappresentano la scenografia, l’attrezzatura necessaria per rendere meglio la rappresentazione che si vuol inscenare.

Il programma.

  • Sabato 6 febbraio – “Zobia dei bambini”. Dalle ore 15.00 in Piazza Caduti animazione, musica e truccabimbi fino alle 18.00 con battaglia di coriandoli finale. (In caso di maltempo la Zobia dei bambini si terrà all’Ex Macello in Largo Gabrielli) .
  • Domenica 7 febbraio – “Sfilata dei carri“. Dalle ore 14.30 sfilata carri allegorici e paliotti aperta dalla Banda Magiostrina di Cortemaggiore con partenza dal Municipio e arrivo in Piazza Caduti .
  • Lunedì 8 febbraio – “Sfilata dei carri con baraonda finale“. Dalle ore 20.30 sfilata serale di carri e paliotti nel centro storico con premiazione e baraonda finale in Piazza Caduti. La mattina, alle ore 10.00 sempre in Piazza Caduti, la Zobia dedicata alla scuola dell’infanzia.
  • Martedì 9 febbraio – Dalle ore 10.00 in Piazza Caduti e per le vie del centro, chiusura del carnevale con le scuole primarie e secondarie.
CONDIVIDI
Silvano Treccani
Nato a Leno nel 1964 lavora presso Cassa Padana Bcc dal 1995. Le sue grandi passioni sono la musica, il cinema, la lettura e la corsa podistica. Rigorosamente in quest'ordine. E guai a cambiarlo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *