Tempo di lettura: 2 minuti

Iseo, Brescia. Le comunità lacustri si incontrano sulle rive del lago d’Iseo per il “festival dei Laghi”. Dal 26 al 28 maggio la cittadina di Iseo, sul lago omonimo, diviene una vera e propria vetrina per la cultura, l’ambiente, l’arte e la tutela ambientale degli specchi d’acqua interni italiani e per la produzione alimentare, le coltivazioni tipiche.

Il Festival dei Laghi è la più grande kermesse italiana dedicata ai laghi italiani ed europei. Una manifestazione unica nel suo genere, che nasce con l’obiettivo di valorizzare l’ambiente lacustre attraverso l’esplorazione e la diffusione delle sue caratteristiche peculiari.
Ogni anno, a fine maggio, il centro storico della cittadina in riva al Sebino ospita infatti una trentina di specchi d’acqua, dal sud al nord, piccoli e grandi che siano per mettere in mostra gli aspetti tipici dei paesi lacustri.

Il festival si compone di una parte dedicata all’enogastronomia, ovvero la mostra mercato Bontàlago che mette in risalto le produzioni tipiche di ciascun lago con esposizioni, degustazioni e corsi; una parte dedicata all’arte e alla cultura, con le grandi mostre organizzate dal Comune di Iseo e dalla Fondazione L’Arsenale, ma anche con concerti, conferenze, dialoghi con scrittori; e di una parte dedicata all’intrattenimento di qualità, con spettacoli e attività sportive che coinvolgono l’intero Sebino.

Quest’anno è all’insegna dell’olio d’oliva dei laghi italiani e novità dell’edizione 2017 è la tappa del “Girolio d’Italia 2017, manifestazione organizzata dall’Associazione Città dell’Olio di cui fanno parte i comuni della Riviera degli Ulivi del lago d’Iseo (Iseo, Sulzano, Sale Marasino, Monteisola, Marone e Pisogne).

Negli ultimi anni la coltivazione dell’ulivo sui laghi italiani ha fatto registrare un vero e proprio boom e l’olio dop che viene prodotto dal Trasimeno al Garda, dai laghi siciliani al lago d’Iseo, passando per tutti i principali bacini della Penisola, si è conquistato un suo spazio presso la sempre più folta comunità dei gourmand. Clou del festival la rassegna Bontàlago, che vede una trentina di espositori con le eccellenze della produzione enogastronomica e artigianale dei laghi.

Un evento di portata internazionale, che include incontri con i rappresentanti delle delegazioni di Austria, Francia, Irlanda, Macedonia Spagna, Slovenia, Svizzera, Serbia e Ungheria. In particolare venerdì 26 maggio nella Sala Consiliare del Comune di Iseo si terrà il meeting dei partner del progetto europeo LAKtive Tourism, dedicato alla destagionalizzazione del turismo lacuale, con un focus specifico sui senior. Sabato 27 sarà la volta de IV Global Meeting network of European Lakes (nEUlakes), durante il quale si incontreranno le delegazioni ufficiali delle località partecipanti al partenariato “nEUlakes”.

Anche quest’anno la rassegna tornerà a promuovere le produzioni tipiche, la cultura, l’arte, l’ambiente e la tutela dei laghi italiani ed europei, attraverso un ricchissimo programma che prevede oltre quaranta eventi, tutti gratuiti, tra mostre, conferenze, concerti, showcooking, attività sportive, laboratori per i più piccoli.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *