Parma – A Langhirano e a Parma una grande festa, alla sua diciannovesima edizione, per conoscere e degustare il Prosciutto di Parma e per apprezzare le bellezze turistiche e culturali dei luoghi d’origine.
Un’occasione per visitare gli stabilimenti di produzione con Finestre aperte e scoprire come nasce il prodotto.
Un ricco calendario di iniziative, appuntamenti all’insegna della gastronomia, dello spettacolo e della cultura. Attività sportive, serate musicali, iniziative per bambini e tante altre proposte, dal 27 agosto al 4 settembre.

Il compito di aprire la XIX edizione del Festival del Prosciutto di Parma è in carico allo chef Carlo Cracco che sarà infatti presente alla cerimonia di inaugurazione venerdì 2 settembre a Langhirano per parlare di Prosciutto di Parma, territorio e prodotti di eccellenza gastronomica sempre più ambasciatori in Italia e all’estero della qualità, della tradizione, del saper fare tutto italiano.

L’edizione 2016 ha l’obiettivo di creare più momenti dedicati alla conoscenza e alla degustazione del Prosciutto di Parma e al contempo valorizzare il territorio di produzione grazie a eventi come Finestre Aperte, cuore della manifestazione: tutti gli appassionati potranno visitare i prosciuttifici aperti per l’occasione e assistere al ciclo di lavorazione del Prosciutto di Parma. Confermato anche per la XIX edizione il gradito servizio navette gratuito che accompagnerà i visitatori nella zona di produzione.

Anche quest’anno ampio spazio sarà riservato ai produttori del Prosciutto di Parma. A Langhirano nascerà infatti la Cittadella del Prosciutto di Parma: un’ampia area dove esperti e produttori proporranno degustazioni guidate, abbinamenti e laboratori del gusto. I visitatori potranno inoltre conoscere da vicino i produttori che saranno presenti con un proprio stand. E poi Prosciutti dal mondo, un bell’incontro tra Prosciutto di Parma e altri prosciutti crudi di qualità dall’Italia e dal mondo.

Molte altre le occasioni per poter degustare il Prosciutto di Parma nelle tante prosciutterie presenti nelle vie del centro. Anche il Museo del Prosciutto e dei Salumi di Parma nell’antico Foro Boario di Langhirano proporrà dopo la visita diverse stagionature di Prosciutto di Parma in degustazione.

Non mancherà la musica con il concerto di Max Gazzé in programma sabato 3 settembre nel Piazzale Celso Melli a Langhirano e Francesca Romana Barberini, conduttrice e autrice televisiva, ormai di casa al Festival, ad animare molti eventi del calendario.

A Parma, Città creativa per la gastronomia UNESCO, dal 27 agosto al 9 settembre ci sarà il Bistrò del Prosciutto di Parma. Qui tutti i giorni sarà possibile degustare il Prosciutto di Parma godendo delle bellezze del centro e assistere agli eventi culturali e di intrattenimento in programma.

Il Festival si protrarrà anche nel corso dei due fine settimana successivi, il 10 e 11, 17 e 18 settembre, con Finestre Aperte.