Tempo di lettura: 2 minuti

Scarponi e zaino pronti per seguire le oltre 70 le iniziative per settima edizione del Festival delle Alpi e delle montagne italiane, nel week end del 1 e 2 luglio. Un calendario di eventi a livello nazionale che raggruppa tutte le iniziative legate al mondo della montagna.

Escursioni, concerti, arrampicate, spettacoli, fiere, passeggiate all’insegna della scoperta dei rifugi, dei paesi di montagna e delle loro genti, alpinismo, agricoltura di montagna, folklore, enogastronomia, cultura di montagna, ma anche attività per favorire la valorizzazione della natura, dell’ambiente e della biodiversità con attenzione particolare alle foreste.  

Tantissime le gite che si svolgono in tutta Italia sulle Alpi e Appennini. Obbiettivi del festival: valorizzazione la promozione turistica, la conoscenza delle montagne e della cultura presente su questo vasto territorio. Lo scopo principale è quello di favorire la destagionalizzazione dei flussi turistici: la montagna va vissuta anche d’estate, non solo d’inverno e da questo concetto si promuove il territorio montano per incentivare il turismo estivo.

Si vuole anche sottolineare la varietà delle offerte turistiche che la montagna propone al turista con lo scopo di promuovere la montagna d’estate. Si desidera inoltre portare attenzione alle tradizioni e alle tipicità locali di ogni location che aderisce e che presenta al Festival una propria iniziativa. Ciò significa promuovere la propria realtà ad un territorio molto vasto e di conseguenza ad un gran numero di utenti.

Borghi e piccole località meno conosciute avrebbero così la possibilità di mostrare le proprie bellezze e di farsi conoscere. Negli ultimi anni gli italiani sostengono e preferiscono il turismo ecocompatibile alla semplice vacanza, perché sono sempre più attenti alle tematiche ambientali. Questo è un altro tra gli obiettivi dell’iniziativa: promuovere questo nuovo tipo di turismo, far sì che si preferiscano le vacanze che rispettano ambiente e paesaggio.

Negli ultimi anni gli italiani sostengono e preferiscono il turismo ecocompatibile alla semplice vacanza, perché sono sempre più attenti alle tematiche ambientali. Questo è un altro tra gli obiettivi dell’iniziativa: promuovere questo nuovo tipo di turismo, far sì che si preferiscano le vacanze che rispettano ambiente e paesaggio.

Il programma

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *