Tempo di lettura: 3 minuti

Milano. Montagna Festival & Fuori Festival è l’evento dedicato alla promozione della cultura della montagna e dello sport outdoor, tantissime le iniziative in programma, a testimoniare una volontà sempre più forte di sostenere il movimento e i valori della montagna, con l’obiettivo di sensibilizzare in maniera diffusa sempre più appassionati e neofiti.

Da quest’anno il Festival diventa anche Fuori Festival con una serie di eventi diffusi in città durante la settimana dal 22 al 28 ottobre. Protagoniste di questa edizione sono le “Tracce che lasciamo dopo il nostro passaggio, quelle lasciate nell’immaginario personale e collettivo dai grandi alpinisti, esploratori, scalatori, sciatori, scrittori e registi, fino a quelle che la montagna lascia dentro di noi.

Il festival ha il campo base in via Bergognone 34. Primo tra gli ospiti internazionali Andrzej Bargiel, che con la prima discesa integrale in sci del K2 ha chiuso quest’estate il cerchio delle imprese finora ritenute impossibili in Himalaya.

Insieme alla sua, le storie di grandi atleti internazionali, alpinisti, freerider ed esploratori che parleranno delle imprese che, rimaste impossibili per decenni, sono state realizzate grazie alla lunga serie di nevicate della stagione invernale 2018. Accanto alla narrazione sportiva, sul palco sono in programma proiezioni di film che hanno fatto la storia della cinematografia di montagna, presentazioni di libri e talk scientifici e, in anteprima per il festival, la presentazione del progetto del primo parco italiano a economia circolare realizzato dall’Università Bocconi.

Come ogni anno non mancheranno action sport e svago anche per famiglie e bambini dai 5 anni in su, con una parete di arrampicata gratuita per tutti gestita dal CAI Milano. Novità di questa edizione la Biblioteca Milano Montagna: una collezione di libri a tema montagna a 360°, per un invito alla lettura aperto a tutti. Milano Montagna promuove anche alle generazioni più giovani l’avvicinamento consapevole alla pratica sportiva e ai forti valori educativi culturali e ambientali della montagna, offrendo momenti di formazione e coinvolgimento delle scuole, con un confronto tra studenti, atleti e scienziati. Cornice continuativa di tutto il Festival: food & drink e dj set.

Novità di quest’anno è il Fuori Festival, che si propone di portare le montagne nel cuore della città, grazie alla partnership con il CAI Milano che organizzerà attività gratuite di nordic walking, orienteering, il tracciamento del sentiero Monte Stella e un assaggio di ambiente alpino con l’esperienza delle sezioni CAI “Mediolanum”.

Il programma del Fuori Festival coinvolgerà altre importanti istituzioni milanesi come il MUBA Museo dei Bambini Milano, il Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo Da Vinci, il Planetario Ulrico Hoepli, SEA Milan Airports, il Sistema Bibliotecario Milanese e il Touring Club Italiano, ma anche negozi di sport e outdoor, palestre di arrampicata, librerie, ristoranti e associazioni culturali e sportive con eventi dedicati agli appassionati di sport, cultura e cibo di montagna lasciando tracce di montagna in città.

Ad inaugurare questa settimana dedicata alla montagna, lunedì 22 ottobre ore 20.30 presso l’Auditorium di Milano, torna il re degli 8.000 Reinhold Messner per lo spettacolo L’assassinio dell’impossibile. Presenta Alessandro Filippini, a cura di Aldo Faleri.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *