Tempo di lettura: 2 minuti

Gardone Val Trompia, Brescia. Al via la seconda edizione del Festival Officina Liberty, dal 17 al 22 ottobre una settimana in cui la scienza esce dalle aule scolastiche per incontrare grandi e piccini, appassionati e non, scuole, famiglie, ricercatori e grande pubblico.

Filo conduttore di questa edizione è la “Tecnologia nella vita quotidiana delle persone e delle imprese”. Attraverso mostre, laboratori, conferenze, spettacoli il Festival vuole mostrare come la tecnologia pervada tutti i campi della nostra vita quotidiana e come questa possa renderci la vita più o meno “facile”. Il tutto con uno stile leggero, divertente ma mai superficiale.officina liberty

Grazie alla stretta interazione tra scuola, impresa e territorio, perno di tutto il progetto Officina Liberty, l’evento del Festival si conferma un appuntamento in grado di raccontare la scienza in modo innovativo e coinvolgente e consentire a tutti di sperimentare, conoscere, capire senza confini e senza barriere i nuovi orizzonti della scienza.

Una settimana di festival della scienza che propone di attivare sul territorio una sinergia fra mondo delle imprese, mondo della scuola e organizzazioni della società civile sul tema dell’innovazione sociale, culturale e tecnologica. Un laboratorio territoriale per la sperimentazione e la contaminazione dove i diversi linguaggi si fondono e sviluppano.Officina Liberty

Gran parte del territorio di Gardone Val trompia sarà a disposizione del festival, dal parco del Mella alla villa Muttio Bernardelli (sede della biblioteca), dai così detti “capannoncini”, spazio dedicato alle politiche giovanili alla palazzina liberty, forniscono uno spazio molto ampio, necessariamente fatto di più luoghi.

Una sorta di “ingranaggio” che rende vivace l’intero paese, attrattore di interesse, luogo di incontro e sviluppo culturale dinamico, capace di trovare connubio tra forze pubbliche e private, creatività e nuovi possibili sviluppi dell’intera cittadinanza, riportando in primo piano la cultura, ambito un po’ marginalizzato in un ambiente in cui l’aspetto manifatturiero ha sempre avuto una forte prevalenza.Officina Liberty

Il Festival con un’infinità di laboratori, mostre e incontri presenta nuove visioni rispetto alle tematiche scientifiche che possono creare, modificare, innovare stili di vita, stili di produzione e di fruizione del territorio e dei suoi prodotti. Un’idea per dare a tutti gli strumenti per leggere, costruire, modificare, migliorare il proprio futuro e quello della comunità in cui viviamo.

È un Festival che unisce scienza, tecnologia, divertimento e business e dà vita a qualcosa di completamente nuovo. E’ una manifestazione che nasce per soddisfare un pubblico di curiosi di tutte le età che vuole conoscere da vicino e sperimentare le possibilità delle nuove tecnologie. Soluzioni, invenzioni che nascono dalla voglia di risolvere piccoli e grandi problemi della vita di tutti i giorni.

Il programma

 

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *