Gattatico, Reggio Emilia. È una rassegna di teatro civile contemporaneo il Festival Teatrale di Resistenza dedicato alla Memoria, viene realizzato presso la Casa Museo dei Fratelli Cervi, ideato e promosso dall’Istituto Alcide Cervi insieme a Cooperativa Boorea, con il patrocinio e la collaborazione di numerose istituzioni e realtà teatrali.

In questi giorni è uscito il nuovo bando aperto alle compagnie teatrali con scadenza domanda di partecipazione entro e non oltre il 27 aprile.

Giunto alla 19ª edizione Il Festival e il Concorso sono il momento culminante dell’impegno teatrale dell’Istituto Cervi, come occasione d’incontro con più pubblici, forma di resistenza che sollecita il dialogo tra i cittadini. Il Teatro è infatti rappresentazione della vita e della storia, e da anni si è assunto il difficile compito di rinnovare la memoria in forma viva, depositando saperi vitali, dinamici, intorno alle più importanti questioni della vita individuale e collettiva.

Sulla base del Bando di Concorso verranno selezionati 7 spettacoli di Teatro Civile provenienti da tutta Italia, che guardano non soltanto alla Resistenza storica, ma anche alle Resistenze delle donne, degli uomini, dei giovani provenienti da tutto il mondo e alle grandi questioni che interessano la vita e la società contemporanea. Il Festival si è tradotto in Premio, con una preselezione degli spettacoli individuati attraverso la visione e l’analisi dei materiali pervenuti.

Gli spettacoli scelti verranno quindi presentati nel mese di luglio al pubblico e a una giuria di esperti, la quale decreterà lo spettacolo vincitore del Premio Festival Teatrale di Resistenza (Euro 2.000). La Giuria attribuirà anche un secondo Premio (Euro 1.000) Verrà assegnato anche un terzo Premio per uno spettacolo scelto dal pubblico (Premio del Pubblico Euro 1000).

La Casa colonica abitata dalla famiglia Cervi, luogo reale, spazio della memoria di uno degli eventi più significativi della storia del Novecento, è da tempo importante centro di studio e d’incontri, di ricerca, Museo di storia contemporanea per l’antifascismo e la Resistenza, la democrazia e la giustizia sociale, con particolare attenzione alla Resistenza nelle campagne e ai movimenti contadini.

L’attività dell’Istituito Cervi è caratterizzata da un’intensa progettualità sia di ricerca sia educativa: particolare attenzione è rivolta alle giovani generazioni, guardando al tema centrale della memoria e ai valori di libertà, democrazia, uguaglianza che hanno animato la famiglia Cervi.

Tra le attività nate all’interno dell’Istituto ci sono le iniziative legate al Teatro, che intendono offrire spunti di riflessione sul passato e il presente, guardando al lavoro, alla partecipazione sociale, alla lotta per i diritti, stimolando emozioni e pensieri.