Tempo di lettura: 2 minuti

Valle Camonica, Brescia. La meravigliosa natura della valle Camonica, vestita di primavera all’ombra dei colossi montani dell’Adamello, accolgono a “passo lento” l’ottavo appuntamento con la Fiera della Sostenibilità nella Natura Alpina. Una serie di eventi sino al 30 gugno in programma per parlare di sostenibilità nelle Alpi, una sostenibilità caratterizzata da tre parametri: ambiente, società, economia. Ma non solo una serie di eventi porteranno alla scoperta della valle, della natura e della biodiversità, delle tradizioni, dei sapori, dei sentieri, dell’arte e delle Incisioni Rpestri patrimonio UNESCO.

“Sostenere” significa tenere qualcosa o qualcuno sollevato sopportandone il peso e significa anche rinforzare, aiutare, difendere e dare appoggio, accudire e nutrire. “Consumare”, invece, significa ridurre al nulla e finire un bene con l’uso, logorare, dissipare, sfruttare.

La “Fiera della Sostenibilità nella Natura Alpina”, ha una ambizione: aiutare la nostra comunità alpina a evolvere verso modelli socialmente, ambientalmente ed economicamente sostenibili.

Ciò è possibile solo con lentezza e con grazia, a contrastare la cultura del consumismo dentro la quale siamo stati educati. Un consumismo che ha come sottoprodotti sociali la disgregazione delle comunità, ad iniziare da quelle famigliari, solitudine e violenza.

La Fiera ha l’ambizione di aiutare a dissociare la crescita dal benessere, di entrare in sintonia con il luogo dove si vive, di affermare e praticare valori legati alle tradizioni locali e di offrire spunti per una nuova etica, soprattutto basandola sull’esperienza di chi ha vissuto questi luoghi prima di noi.

Celebrare la propria diversità, andare orgogliosi delle proprie tradizioni, costruire autostima nei giovani, incentivare feste locali autoprodotte che celebrino le caratteristiche dei luoghi, sono tutti modi per suscitare sentimenti che evochino gioia e speranza anziché rassegnazione e paura.Mediavalle - Valle CamonicaIl 2019 è l’anno del turismo lento e sostenibile, il 2019 è dedicato a tutti coloro, residenti e visitatori, che vivono a ritmi slow e a stretto contatto con la natura, lontano dalla frenesia di tutti i giorni o semplicemente che vogliono adottare uno stile di vita più sano. Un’occasione che la Valle Camonica accoglie a braccia aperte: un’esortazione a scoprire o riscoprire il territorio attraverso itinerari lenti, intelligenti e sostenibili, in grado di valorizzare gli aspetti ambientali, culturali, materiali ed immateriali che ne determinano il suo essere.

Del resto la valorizzazione turistica sostenibile non può prescindere dalla convinzione e dal coinvolgimento attivo e partecipativo dei resi-denti, il cui orgoglio è un volano di politiche virtuose. Un “passo lento”, ma dare valore alla lentezza appartiene da sempre all’identità delle genti di montagna.La Valle Camonica e i suoi quasi 1.600 km di sentieri sono pronti ad accogliere questa “lenta” ma epocale rivoluzione. Lo sviluppo sostenibile comprende una serie di 17 obiettivi, concordati dall’Organizzazione delle Nazioni Unite e conosciuti brevemente come “Agenda 2030” dal nome del documento “Trasformare il nostro mondo. L’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile”. Essi mirano a risolvere un’ampia gamma di problematiche riguardanti lo sviluppo economico e sociale tra cui l’istruzione, il cambiamento climatico, l’uguaglianza di genere, l’energia, l’urbanizzazione, l’ambiente e l’uguaglianza sociale.

Il programma.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *