Tempo di lettura: 3 minuti

Valle Camonica (Brescia) – Tutti i fine settimana di giugno, torna protagonista il tema della sostenibilità in Valle Camonica, con la quinta edizione della Fiera della Sostenibilità nella Natura Alpina.

sostenibilita alpinaLa manifestazione, promossa dalla Comunità Montana di Valle CamonicaParco dell’Adamello, unitamente alle aree protette di Rete Natura di Valle Camonica e con la collaborazione del Distretto Culturale di Valle Camonica e di Sapori di Valle Camonica, è accompagnata da una serie di appuntamenti che hanno luogo in varie località camune, durante i weekend dell’intero mese di giugno 2016.

Una serie di appuntamenti per parlare delle Alpi e continuare il percorso intrapreso nella prima edizione del 2012, declinando il termine SOSTENIBILITA’ secondo i tre parametri che lo caratterizzano: ambiente, società, economia.

L’edizione 2016 è incentrata su due eventi che hanno contraddistinto il 2015 e che indicano nuovi percorsi da intraprendere: il primo consiste nell’Enciclica di Francesco “Laudato sì”, un invito a prendere coscienza e conseguentemente a confrontarsi con i problemi del pianeta. “Nutrire la Terra” per nutrire materialmente e spiritualmente i popoli che la abitano, umani, animali e vegetali.

L’altro evento a cui si da seguito è l’accordo sul clima preso alla COP 21 di Parigi e gli stimoli a questo seguiti. Per contenere gli effetti del riscaldamento globale del pianeta e del corollario di guasti ambientali, tensioni sociali e probabilmente anche guerre che ne seguiranno, occorre imparare a mitigarne gli effetti ed adattarsi a quello che avverrà, preparandosi sin d’ora.

In fede al titolo, il filo conduttore della Fiera 2016 è il canto, grazie alle voci dei migliori cori di Valle Camonica. Parole e note cantate in omaggio alla bellezza, alla storia e alla cultura del nostro territorio. Il gran saluto finale è, non a caso, ad opera del Complesso Filarmonico Lombardo nella magnifica cornice del Castello di Breno.

mappaPer meglio trasmettere i valori fondanti della Fiera 2016, ciascuna settimana è caratterizzata da una diversa tematica: la prima è dedicata al Fiume Oglio, un omaggio all’asse portante della Valle Camonica, la seconda al gusto ed enogastronomia, frutto dell’interazione tra uomo e montagna, la terza ai giovani, linfa vitale e risorsa del futuro, la quarta, infine, ha come tema la sostenibilità che nasce dai piccoli gesti quotidiani.

Un’ondata di iniziative invade l’intero territorio camuno: dai convegni a tema, al workshop fotografico, alle manifestazioni sportive come la prova di canoa e le gare ciclistiche. E’ l’occasione per incontrare culture lontane, come quella tibetana (5 monaci realizzeranno un “mandala”), oppure per deliziare il palato con la “vera” pizza camuna e con le genuine prelibatezze cucinate in ristoranti situati in località tanto amene quanto isolate.

Un programma variegato, per dimostrare ancora una volta le potenzialità e la ricchezza, a volte  indiscreta, del territorio camuno. Piccoli passi lungo la gioiosa consapevolezza di vivere e saper vivere un territorio unico, ma assai delicato, perché: “Possa la nostra epoca essere ricordata per il risveglio di una nuova riverenza di vita” (“Laudato sì – Francesco, puntare su un altro stile di vita – versetto 207).

La Fiera è anche festa, gioco, sport, svago e di questo non ci dimenticheremo, perché alla base della nostra società si rafforzino i valori dell’amicizia e della cooperazione, del sostegno reciproco, della gioia e della fratellanza, perché il futuro delle nostre valli sia di libertà, di sostenibilità e di pace.

Il programma.

programma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *