Tempo di lettura: 2 minuti

Verona. La 123ª edizione di Fieracavalli riporta il mondo equestre a Veronafiere dal 4 al 7 e dal 12 al 14 novembre, competizioni sportive, caroselli, esibizioni e concorsi per scoprire le caratteristiche morfologiche e attitudinali delle 60 razze presenti in fiera.

Una storia lunga secoli quella tra Verona e il cavallo che parte dal lontano 1898, anno in cui ebbe inizio la prima edizione della Fiera dei Cavalli e dell’Agricoltura. Da semplice mercato equino ha subìto nel corso degli anni uno sviluppo esponenziale, diventando ufficialmente nel 1950 Fiera Internazionale e affermandosi come manifestazione leader del panorama equestre mondiale. D’altro canto Verona, per collocazione geografica, si trova al centro degli assi commerciali portanti che collegano i grandi mercati europei ed è ancora oggi punto nevralgico di smistamento di merci e di persone.

Con oltre 1.500 cavalli appartenenti a 60 razze diverse, Fieracavalli si conferma un palcoscenico unico per mettere in mostra le peculiarità degli esemplari che ogni anno animano il quartiere fieristico. Presentando un ampio spaccato delle 200 razze equine che si distinguono nel mondo, la manifestazione si dimostra così un appuntamento imperdibile per il settore allevatoriale e non solo. Competizioni sportive, gare di morfologia, spettacoli e caroselli: durante la sette giorni dedicata al cavallo, sono innumerevoli le iniziative in calendario per far risaltare le qualità, conoscere ed apprezzare tutte le sfaccettature delle diverse razze.

Al galoppo quindi verso la 123esima edizione con un nuovo format, che coprirà due fine settimana consecutivi di novembre: da giovedì 4 a domenica 7 e poi ancora da venerdì 12 a domenica 14. Una soluzione straordinaria per la manifestazione di riferimento del mondo equestre internazionale, studiata nel corso della pandemia per garantire la massima sicurezza a tutti i partecipanti, dagli operatori professionali agli appassionati di cavalli.

A livello sportivo tra gli appuntamenti più attesi la ventesima edizione della Coppa del Mondo di salto Ostacoli Longines FEI Jumping World Cup in programma nel primo weekend della manifestazione, oltre alle finali dei due concorsi nazionali targati Fieracavalli: l’Italian Champions Tour e il GP 123×123. Nel secondo fine settimana, continuano le gare di salto ostacoli a livello internazionale. Debutta inoltre quest’anno la competizione TOP Team, dove i più celebri binomi di Scuderia 1918 e cinque cavalieri selezionati da Jumping Verona si sfideranno e il montepremi sarà devoluto per beneficenza.

Fieracavalli non significa solo sport e competizioni o esposizione per addetti ai lavori: spettacoli, divertimenti, cultura e tradizione aspettano i visitatori con un ricco palinsesto di iniziative ed eventi in fiera e non solo.

Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.