Tempo di lettura: 2 minuti

Brescia. L’Associazione Culturale Colori e Sapori ha organizzato un corso di filosofia dal titolo“rapporto tra filosofia occidentale e mondi postcoloniali extraeuropei”. Un programma di cinque incontri che prende il via il prossimo giovedì 27 ottobre, alle ore 19.30,  presso la sede dell’associazione in via Risorgimento 18, a Brescia.

Gli attuali processi di globalizzazione economica e sociale ,almeno in parte erano stati previsti all’interno di alcune correnti filosofiche europee, in particolare di quelle che ponevano al centro della riflessione il rapporto fra uomo e società.

Con modalità ancora più specifiche la relazione tra colonizzatori e colonizzati era stato indagato da filosofi come Camus o Sartre. Emblematico il caso di Sartre, che scrisse la prefazione di un’opera di Franz Fanon, “I dannati della terra”, che ebbe grande diffusione e successo proprio grazie al contributo sartriano.

Inoltre, nella seconda metà del secolo scorso autori come Gramsci e Nietzsche sono stati ripresi da alcuni studiosi e intellettuali che hanno ispirato sul piano teorico le prospettive politiche dei movimento anti-coloniali.pastore marocco

A partire da queste riflessioni si cercherà dunque di analizzare secondo una lettura contemporanea il pensiero di cinque autori del pensiero filosofico, al fine di ricavare, anche nel corso delle discussioni, materiali  stimoli utili a comprendere i processi sociali e culturali del momento attuale.

 Due le principali finalità del corso:
– procedere nell’approfondimento di alcuni autori del pensiero filosofico del ‘900 ( Sartre, Todorov, Gramsci, Morin e Foucault)
– analizzare quale contributo può dare il pensiero occidentale per comprendere gli attuali movimenti, nello spazio geografico, di milioni di persone, solitamente definite rifugiati o migranti.

Questo il calendario dei cinque incontri in programma: 

-27 ottobre -“La filosofia esistenzialista di Sartre e la riflessione anti-coloniale dello psichiatra Franz Fanon”

– 3 novembre – “L’analisi semiologica della conquista dell’America nella riflessione di T. Todorov”

– 10 novembre –  “Gramsci e l’uso del concetto di cultura. Tradizione, folklore nella filosofia indiana e sudamericana attuale”

– 17 novembre – “Il concetto di complessità culturale di E. Morin e i processi migratori contemporanei”

– 24 novembre – “Michel Foucault e l’Islam”

Per partecipare al corso di filosofia non sono necessari prerequisiti o conoscenze particolari, è indispensabile solo la curiosità per indagare i diversi modi di pensare la realtà. Il corso si svolgerà il giovedì dalle ore 18.30 alle 20.00, presso la sede dell’Associazione Colori e Sapori, in via Risorgimento 18, a Brescia.  Per la partecipazione al ciclo di cinque incontri, oltre alla tessera Arci è richiesto un contributo di €30 (per gli studenti ridotto a €15).

Per ulteriori informazioni e per iscrizioni contattare dalle ore 17.00 alle ore 20 le referenti del corso: Alma Scaroni tel. 3396404158 o Anna Mazzani tel. 3337951861

 

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *