Tempo di lettura: 3 minuti

Brescia – “Microfinanza campesina in Ecuador”: il progetto di finanza etica e solidale avviato da Cassa Padana e rivolto a Codesarrollo, ha trovato alleati e collaboratori che hanno fatto proprio il progetto. Se ne parlerà a Brescia nell’aula magna dell’università in contrada Santa Chiara.

Sul progetto abbiamo ricevuto e pubblichiamo una lettera del presidente di Codesarrollo, Giuseppe Tonello.

Quito, 13 dicembre 2001
“Cari amici, care amiche, Vi ringraziamo per credere che la nostra Cooperativa Desarrollo de los Pueblos (CODESARROLLO), può essere uno strumento etico ed efficace per promuovere lo sviluppo, il benessere, la giustizia e la pace in Ecuador.

 Codesarrollo ha quattro anni di vita ed è cresciuta costantemente, sia nei numeri e nel volume delle operazioni che realizza, sia nella comprensione del suo ruolo nelle finanze rurali, sia nell’impegno e nella professionalità delle persone che ci lavorano. Il conttato avviato alcuni mesi fa con la Cassa Padana di Leno e l’aiuto che abbiamo ricevuto per noi sono stati uno stimolo a credere nella missione che ci siamo fissati e una spinta concreta a fare sempre di più e sempre meglio.

 

L’esempio delle casse rurali italiane ci fa vedere che Codesarrollo potrà non solo risolvere molto problemi di usura che oggi ancora rendono schiave molte famiglie e comunità povere, ma soprattutto essere un motore dello sviluppo vero che, secondo la Populorum Progressio è di Paolo VI, papa bresciano “il passaggio di tutte le persone e di tutta la persona da condizioni di vita meno umane a condizioni di vita più umane”.

 Il Fondo Ecuatoriano Populorum Progressio, da cui è nata Codesarrollo, si ispira in questa Enciclica. “Desarrollo de los Pueblos” è uguale a “Sviluppo dei popoli”, ossia “Populorum Progressio”.

 La “Brescianità” della nostra cooperativa è legata all’indimenticabile figura del P. Tone Bresciani, missionario salesiano nato nella vostra terra, nonchè alla presenza e al lavoro in Ecuador di tanti bresciani e bresciane, sacerdoti, suore e volontari, con cui collaboriamo.

Sognammo che una nuova economia, senza sfruttamento e senza dipendenza, permetta ai poveri di soddisfare non solo la fame materiale (circa il 60% dei bambini delle campagne ecuatoriane sono denutriti), ma anche la fame di educazione, di organizzazione comunitaria, di partecipazione alla vita civica, di benessere e di dignità.

 Per questo vogliamo percorrere la strada che le Casse Rurali Italiane hanno cominciato a fare oltre cento anni fa, stimolando la virtu del risparmio e offrendo prestiti in condizioni agevoli. Contiamo nel vostro aiuto economico (che può concretizzarsi in crediti, capitale sociale e donazioni) e tecnico (in aspetti finanziari, informatici e di marketing).

Siamo contenti dell’alleanza fatta fra: Federazione Italiana Banche di Credito Cooperativo Consorzio CTM altromercato Banca Popolare Etica Cuore Amico Dip. di Economia Aziendale Università degli Studi di Brescia Cassa Padana Nomesis che consideriamo un esempio per le nuove forme della cooperazione internazionale. Crediamo nella Provvidenza di Dio e sappiamo che non vi farà mancare quello che potrete destinare ai poveri.

 Speriamo di ripagare la vostra fiducia e il vostro aiuto con i risultati del nostro lavoro: vogliamo che i poveri dell’Ecuador siano felici e risolvano i loro problemi. Così non penseranno solo all’emigrazione (anche l’Italia è un importante destino dei nostri emigranti) e sapranno sfruttare le enormi ricchezze del nostro paese, dove tutti potrebbero vivere con dignità.

A tutte le persone di Cassa Padana e di Nomesis che ci hanno visitato un abbraccio forte e cordiale, con il nostro ringraziamento per la capacità e la volontà con cui si sono mosse per aiutare Codesarrollo a crescere. A Luigi Pettinati un ringraziamento speciale, perchè non ha vissuto la nostra proposta come un semplice amministratore, ma l’ha fatta sua con intelligenza e generosità, continuando a credere in noi anche quando ha potuto costatare i nostri limiti e il nostro ingenuo ottimismo.

 Invitiamo tutti a conoscere la nostra realtà, sia quella propria di Codesarrollo, sia quella bella e promettente di un Ecuador che sta cambiando. Grazie di cuore a tutti. In questo Natale vi sentiamo vicini nella costruzione di un mondo di pace e giustizia.
Cordialmente
Giuseppe Tonello, presidente Codesarrollo
Mario Cadena, presidente del Consiglio d’amministrazione di vigilanza
Mónica de Mendieta,  gerente generale