Il Ministero dello Sviluppo economico finanzia la diffusione e il rafforzamento dell’economia sociale a livello nazionale. Ad essere interessate sono le imprese sociali, le cooperative sociali o aventi qualifica di ONLUS.

La misura prevede la concessione di finanziamenti agevolati, associati obbligatoriamente a finanziamenti bancari ordinari, e, in alcuni casi, contributi non rimborsabili. Il finanziamento agevolato e il finanziamento bancario copriranno insieme l’80% dei costi del programma e saranno disciplinati da un contratto unico nell’ambito del quale il finanziamento agevolato sarà pari al 70% e il finanziamento bancario al 30% del finanziamento complessivo.

Il finanziamento, al tasso agevolato di 0,5% avrà una durata massima di 15 anni.
Per i programmi che prevedono investimenti non superiori a tre milioni di euro al finanziamento agevolato è associato un contributo non soggetto a restituzione pari al 5% dei costi del programma.

I programmi di investimento devono essere finalizzati alla creazione o allo sviluppo delle imprese sociali, essere compatibili con le rispettive finalità statutarie ed organici e funzionali all’attività esercitata. I progetti devono essere inoltre avviati successivamente alla presentazione della domanda di agevolazione ed avere un importo compreso fra 200 mila euro e 10 milioni di euro.

Le domande potranno essere presentate, previo ottenimento del finanziamento da parte di una delle banche convenzionate, a partire dal 7 novembre.