Le imprese italiane che vogliono crescere all’estero possono utilizzare gli strumenti di Simest dedicati all’internazionalizzazione. L’opportunità è di ottenere un finanziamento a tasso agevolato che può coprire dall’85% al 100% delle spese ammissibili.

Possono ad esempio essere finanziate le seguenti attività:

  • la realizzazione di studi di fattibilità e assistenza tecnica;
  • i programmi di inserimento sui mercati extra europei (ad esempio l’apertura di un ufficio, uno showroom, un negozio o corner);
  • la partecipazione a fiere, missioni e mostre internazionali;
  • il miglioramento della solidità patrimoniale delle pmi esportatrici.

Tali investimenti devono riguardare iniziative da realizzare in Paesi extra europei. Possono accedere ai finanziamenti Simest tutte le piccole e medie imprese attive sul territorio nazionale, e in alcuni casi anche le grandi imprese.

Le domande di agevolazione possono essere presentate a Simest secondo la modalità a sportello: i progetti saranno valutati in base all’ordine cronologico di arrivo.