Tempo di lettura: 2 minuti

Euroflora 2018 torna a Genova dal 21 aprile al 6 maggio e sarà come non l’avete mai vista: per la prima volta all’aperto, in uno spazio eccezionale, per offrire ai suoi visitatori un’esperienza unica.

Lo splendore che da sempre accompagna una delle più prestigiose floralies internazionali sarà esaltato dal fascino dei Parchi di Nervi: 86 mila metri quadrati di giardini, sentieri e ville storiche sospesi tra cielo e mare.

Euroflora 2018 porterà gli appassionati in un mondo magico e sorprendente. Ci si potrà avventurare alla scoperta di scenografie straordinarie, perdendosi all’interno del grande labirinto o attraversando le “onde di fuoco” in lunghe distese di fiori rossi.

La mappa dei Parchi di Nervi
La mappa dei Parchi di Nervi

Ci si potrà riposare ammirando il tremolare lento delle ninfee sullo specchio d’acqua e lasciandosi incantare dal quadro dedicato alle germinazioni. E poi ancora a passeggio lungo i 5 chilometri di sentieri, per respirare la bellezza di un complesso unico Con le sue cento specie botaniche, alberi monumentali, palme, l’albero del pepe, ulivi e pini marittimi. Con le sue ville storiche nelle quali entrare per visitare esposizioni e mostre.

Senza dimenticare il fascino di Genova, da vivere e scoprire grazie ai tanti eventi che porteranno alla scoperta di angoli suggestivi e famosi di una città magica.

Euroflora è un appuntamento importante e unico per gli appassionati. Anche perché non arriva ogni anno (l’ultima è stata nel 2011, la prima nel 1966 e questa sarà l’undicesima) e perché si sviluppa con un format davvero spettacolare.

L’acqua, la terra, l’aria ed il fuoco sono gli elementi rappresentati nei quattro quadri da scoprire uno dopo l’altro lungo il percorso principale di visita, in un crescendo di stupore: Red Wave dedicato al fuoco, il Lago delle Ninfee dedicato all’acqua, Germinazioni dedicato alla terra e il Labirinto dedicato all’aria.

La passeggiata lungo i Parchi di Nervi
La passeggiata lungo i Parchi di Nervi

500.000 fiori coloratissimi formeranno grandi composizioni a contrasto con il verde dei prati e degli alberi secolari. Le realizzazioni a cura dei florovivaisti, dei paesaggisti e dei partner istituzionali invaderanno i parchi creando uno spettacolare paesaggio fiorito con un fondale d’eccezione: il mare. Splendido il Roseto con rose antiche, moderne, da concorso, prodotte dai principali ibridatori italiani e stranieri. Le composizioni e le decorazioni floreali saranno ospitate all’interno dei Musei dei Parchi.

Sarà un’EUROFLORA per tutti, progettata secondo i principi dell’universal design e dunque senza barriere architettoniche, una EUROFLORA inclusiva. Bambini e ragazzini potranno divertirsi in una vasta area giochi. Il paesaggio prestigioso, il fascino della storia del luogo, il tripudio e la bellezza dei fiori e delle piante saranno un’esperienza unica. ù

Per acquistare le piante dei produttori presenti sarà allestito il Mercato verde, la ristorazione punterà alla valorizzazione dei prodotti e delle specialità del territorio con percorsi gastronomici differenziati – dallo street food al ristorante classico – e la presenza di chef di rango.

2 Commenti

  1. Finalmente Euroflora è tornata.
    Grazie dell’informazione. E’ un po’ che la aspettavo.
    Il vostro sito è bellissimo. Quello che mi piace è che non riporta le solite notizie che invadono i giornali on line.
    Grazie del servizio.

    • Grazie Alice! Anche noi siamo felicissimi di ritrovare Euroflora. E quest’anno la location è davvero eccezionale. Buona primavera.

Rispondi a Macri Puricelli Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *