Brescia. La fondazione ANT  organizza mercoledì 3 febbraio presso l’Auditorium San Barnaba di Brescia il convegno: “Eubiosia ed Ecoubiosia: nutrire la buona vita”, la giornata è aperta a tutta la cittadinanza.

Il convegno sarà una giornata di riflessione e verterà sulle due anime di ANT: da un lato l’assistenza e quindi la “persona” malata come soggetto di cure in contesto ospedaliero o domiciliare, dall’altro il tema della sostenibilità del pianeta come atto di prevenzione primaria.

Argomenti che si sposano con il concetto di Eubiosia, il neologismo di derivazione greca creato dall’oncologo Franco Pannuti per sintetizzare la missione solidaristica della realtà non profit: la tutela della dignità della vita in ogni suo momento, anche quello difficile della malattia. Il convegno dimostrerà come l’Eubiosia, si possa applicare anche in altri ambiti, oltre a quello sanitario, come ad esempio quello legato all’ambiente.assistenza-anziani

Fondazione ANT Italia Onlus, nata nel 1978 per iniziativa dell’oncologo Franco Pannuti, è il più grande ospedale gratuito a domicilio in Italia, fornisce assistenza ai malati di tumore e organizza attività di prevenzione oncologica. La sua missione si ispira all’Eubiosia dal greco antico “la buona vita” perché la dignità della vita va preservata anche durante la malattia e fino all’ultimo istante di vita. In Lombardia opera nelle città di Brescia, Mantova e Milano, con uffici che coordinano a livello locale i servizi di assistenza e le iniziative di raccolta fondi, portate avanti da collaboratori e da volontari.

A Brescia ANT è presente con una propria Delegazione, un ODO (Ospedale Domiciliare Oncologico) e un Ambulatorio di prevenzione oncologica. Nella zona di Mantova vi è una Delegazione a Poggio Rusco.

La Delegazione ANT di Brescia è nata dal 1998, grazie al lavoro di collaboratori e dipendenti, medici e volontari. Oggi può contare su una sede con uffici amministrativi, di accoglienza e promozione. Il Servizio di assistenza domiciliare viene garantito in più di 50 comuni della provincia di Brescia, da un’equipe medica professionista, formata da 9 medici, 5 infermieri e 1 psico-oncologa, che dal 2001 ad oggi ha portato cura ad oltre 3.450 sofferenti.

Il servizio offerto da ANT a Brescia comporta assistenza medica di tipo palliativistica, prestazioni infermieristiche, sostegno psicologico al Sofferente e alla sua famiglia. Dal 2006 ANT è presente nei territori della Valtrompia e dal 2012 in quelli della Valtenesi grazie ad accordi di collaborazione con l’Azienda Ospedaliera di Desenzano e l’Hospice Oncologico di Gavardo.

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.