Tempo di lettura: 2 minuti

La Fondazione Cariplo ha lanciato i nuovi bandi per il 2016: al centro i temi ambiente, cultura, ricerca scientifica e servizi alla persona. Ad essere interessate sono in particolare le amministrazioni pubbliche, gli enti privanti senza scopo di lucro, gli enti ecclesiastici e religiosi, nonché le imprese e le cooperative sociali.

La Fondazione concede contributi a fondo perduto alle organizzazioni del Terzo Settore per la realizzazione di progetti di utilità sociale da realizzare in Lombardia e nelle province di Novara e del Verbano-Cusio-Ossola.

I progetti possono essere presentati da un soggetto singolo o in partenariato secondo i requisiti di ammissibilità specificati nei singoli bandi.
Per il 2016 sono aperti:

  • 4 bandi per l’area Ambiente – Capacity building, Comunità resilienti, Connessione ecologica, 100 Comuni efficienti e rinnovabili.
  • 5 bandi per l’area Arte e Cultura – Cultura e Media in Europa, Cultura sostenibile, Buone prassi di conservazione del patrimonio, Patrimonio culturale per lo sviluppo, Partecipazione culturale.
  • 5 bandi per l’area Ricerca Scientifica – Ricerca biomedica sulle malattie legate all’invecchiamento, Ricerca biomedica condotta da giovani ricercatori, Ricerca integrata sulle biotecnologie industriali e sulla bioeconomia, Bando “Thought for Food Initiative – Transdisciplinary research towards more sustainable food systems”, Policy IPR e OPEN ACCESS.
  • 2 bandi per l’area Servizi alla persona – “Housing sociale per persone fragili”, “Infanzia, prima. Sostenere partenariati territoriali e progetti innovativi nei servizi di educazione e cura per la prima infanzia”.

I bandi operano a scadenza o ad invito sempre aperto (ovvero entro il 31 dicembre 2016). L’evento di presentazione delle nuove call è fissato per giovedì 4 febbraio alle ore 11 e sarà visibile in streaming dal sito.

CONDIVIDI
GFinance
GFINANCE opera da oltre 25 anni nel settore della finanza agevolata a fianco delle imprese e della pubblica amministrazione. Offre la propria consulenza per il reperimento di risorse finanziarie e di fondi pubblici, con l’attivazione e la gestione di strumenti regionali, nazionali e comunitari di finanza agevolata. Si è specializzata in ambiti che godono di particolare attenzione e rappresentatività: manifatturiero, energia e ambiente, agroalimentare, ict, smart city, welfare e salute.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *