Sin dalla sua prima edizione, il Festival della Fotografia Etica ha dedicato particolare attenzione all’utilizzo della fotografia da parte di organizzazioni che si occupano di tematiche rilevanti dal punto di vista sociale e che cercano di sensibilizzare il pubblico al fine di provare a risolvere problemi di portata mondiale.

Il Festival della Fotografia Etica ha il piacere di presentare la X edizione della open call riservata alle ONG, alle organizzazioni di volontariato, alle cooperative sociali, alle fondazioni, alle associazioni di promozione sociale, agli enti pubblici ed alle scuole di ogni ordine e grado. Presentazione lavori entro il 21 luglio. Regolamento.

Il reportage verrà preso in considerazione solo ed esclusivamente se presentato dall’ente no profit in qualità di committente. Non saranno considerate valide candidature di singoli fotografi. Le organizzazioni no-profit che verranno selezionate ed i loro lavori saranno esposti nello spazio ONG del Festival ed entreranno nel programma ufficiale dell’evento.

Jacqueline became pregnant at 17. She had never used a condom or heard of the pill. Disowned by her parents, out of school, she turned to Médecins du Monde to benefit from medical and psychosocial support throughout her pregnancy. After the birth of her son, Jacqueline went back to school. She now lives with her grandmother. PHOTO OLIVIER PAPEGNIES / COLLECTIF HUMA

Il Festival della Fotografia Etica di Lodi nasce e viene gestito con logiche di volontariato culturale e vuole avvicinare il grande pubblico a contenuti di rilevanza etica, utilizzando la fotografia come strumento di comunicazione e conoscenza, analizzando le differenti declinazioni del delicato rapporto tra etica, comunicazione e fotografia.

Il Festival si è imposto all’attenzione del pubblico per il livello qualitativo e la fama internazionale dei fotografi che hanno preso parte alle precedenti edizioni e vuole essere al servizio del fotogiornalismo, della fotografia che racconta, che fa pensare e che trova sempre meno spazio nei media tradizionali.
Lo spazio dedicato alle organizzazioni no profit, è una categoria speciale del Festival riservata alla presentazione di lavori fotografici commissionati ai fotografi dagli attori del no profit.

premi e vantaggi
• Stampa e allestimento delle mostra
• Possibilità di svolgere attività di advocacy durante il Festival della Fotografia Etica (concordandone le modalità con l’organizzazione)
• Visibilità internazionale del lavoro delle ONG e dei loro progetti sui canali di comunicazione del Festival
• Pubblicazione dei lavori sulla versione cartacea della rivista il Fotografo

chi può partecipare
• Questa categoria è riservata alle ONG, alle organizzazioni di volontariato, alle cooperative sociali, alle fondazioni, alle associazioni di promozione sociale, agli enti pubblici, alle scuole di ogni ordine e grado.
• Il reportage verrà preso in considerazione solo ed esclusivamente se presentato dall’ente no profit in qualità di committente.
• Non saranno considerate valide candidature di singoli fotografi.
• Per qualsiasi domanda, scrivici a info@festivaldellafotografiaetica.it.