Tempo di lettura: 2 minuti

Crema (Cremona) – “Gratitudine”, il tema della IXª edizione del Concorso di scrittura promosso dal Franco Agostino Teatro Festival, in collaborazione con il Comitato Soci Coop di Crema e con l’Associazione Culturale Caffè Letterario. La sfida al migliore racconto è riservata ai ragazzi dagli 11 ai 20 anni e prevede due categorie: “Under 14” (per le scuole medie) e “Scrittori in erba” (per gli istituti superiori).

Erano ben 46 i partecipanti iscritti a questa edizione, da tante scuole del territorio, tra le quali le medie Vailati di Crema, Istituto comprensivo “Luigi Chiesa” di Spino d’Adda, Istituto tecnico Pacioli, IIS Galileo Galilei (Scienze Applicate).

Christian Stocchi

La giuria si è riunita nei giorni scorsi per la selezione degli elaborati.
Quest’anno è presieduta dallo scrittore Christian Stocchi, docente all’Università di Modena e Reggio Emilia e curatore della pagina mensile della Gazzetta di Parma dedicata alla letteratura per l’infanzia.
Oltre a Stocchi, sono in giuria: per il Fatf, Velia Polenghi; per i Soci Coop, Emilia Benelli, Franco Bonizzi, Gianni Zacchetti, Rossana Quarteroni; e per il Caffè Letterario Paolo Gualandris.

Ecco i nomi dei finalisti, per le due sezioni, qui riportati in ordine alfabetico.

Categoria”Under 14″:

  • Beatrice Brambillaschi – ‘La fortezza dei numeri’ (Scuole Medie Vailati Crema);
  • Emma Gallotti – ‘Vita in poesia’ (Ic Luigi Chiesa Spino d’Adda);
  • Elisa Miragoli – ‘Le due donne nel bosco’ (Ic Luigi Chiesa Spino d’Adda);
  • Sara Sartore – ‘Grazie alla vita’ (Ic Luigi Chiesa Spino d’Adda).

Categoria ‘SCRITTORI IN ERBA’:

  • Nicolò Leva – ‘La città senza nome’ (Liceo Scienze Applicate Galileo Galilei Crema);
  • Andrea Romano – ‘Pensieri Ordinari’ (Liceo Scienze Applicate Galileo Galilei Crema);
  • Alessia Saracista – ‘Il sole più luminoso è quello che sorge di notte’ (Istituto tecnico Luca Pacioli Crema)

Il nome dei vincitori sarà comunicato nella serata delle premiazioni, il 25 febbraio alle 20.30, nella sala Bottesini del Teatro San Domenico. A tutti i concorrenti sarà offerta comunque l’opportunità di vedere pubblicato il proprio racconto, in un volumetto che sarà consegnato proprio durante la cerimonia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *