Padova – Fumetto, giochi, videogames e cultura pop sono i protagonisti di Be Comics!, il festival internazionale nella città di Padova che, per il secondo anno, fa divertire proprio tutti.

La manifestazione organizzata da Arcadia Arte in collaborazione con il Comune di Padova, direzione artistica di Matteo Stefanelli, offrirà un’ampia gamma di appuntamenti pensati per il pubblico di ogni età.

Tre i poli principali, accessibili con un unico biglietto: il Centro Culturale Altinate San Gaetano fulcro del fumetto e manga con case editrici, ospiti, incontri, workshop e mostre; il padiglione 7 della Fiera di Padova cuore dell’entertainment con spazi games, videogames, cosplayer e Youtuber; l’Orto Botanico interamente riservato al mondo dei bambini, con laboratori e area ludica. Ogni sede sarà comodamente raggiungibile attraverso i mezzi pubblici o autonomamente e ciascuna location sarà collegata da un servizio navetta gratuito.

Nel frattempo dal 10 marzo (e sino a fine festival), sono visitabili le dieci mostre tra fumetto, animazione, fotografia: tavole e materiali originali, approfondimenti tematici, grandi autori e protagonisti dell’immaginario italiano e internazionale, da Milo Manara a Manuele Fior (entrambi presenti nei giorni del festival per incontri con il pubblico) fino alle produzioni più innovative di Marvel e Sergio Bonelli Editore.

Il programma delle mostre è rivolto sia al pubblico più attento alle nuove tendenze del fumetto, sia ai visitatori interessati ad approfondire le opere o i creatori che hanno segnato la storia dell’animazione. Lo spirito è quello di portare lo spettatore alla scoperta di nuovi protagonisti del panorama contemporaneo mantenendo sempre vivo l’interesse al passato e ai suoi maestri.

Si potranno trovare:

  • tre mostre dedicate alle frontiere della fantascienza ‘quotidiana’, attraverso una rassegna dei lavori più immaginifici del maestro Milo Manara, un tuffo nelle fantasiose creazioni Marvel di Gabriel Walta, e una vasta monografica dedicata alle “Femmine Fantastiche” di Manuele Fior, presente anche con un’esposizione completa delle sue eleganti copertine per la serie Bonelli Mercurio Loi
  • una speciale selezione di preziosi disegni originali (cels) per le indimenticabili serie animate di super robot giapponesi, da Goldrake a Mazinger, da Jeeg Robot a Daitarn3
  • un divertente percorso tra le Piccole storie di Federico Bertolucci, l’illustratore italiano che ha dato vita ad alcuni dei più emozionanti racconti di “scoperta della natura” degli ultimi anni
  • una mostra-anteprima dedicata alla serie italiana che rilancia il cult Il Corvo di James O’Barr, con le tavole originali dei disegnatori Werther dell’Edera e Matteo Scalera
  • un tributo ad Akira Toriyama, il creatore di Dragon Ball, realizzato da alcuni tra i più interessanti talenti emergenti del fumetto italiano
  • un’esposizione delle fotografie del reporter Carlos Spottorno, già vincitore di un World Press Photo Award, per il suo innovativo “fotoromanzo giornalistico” La Crepa
  • una mostra-anteprima delle tavole originali di Marco Galli per il suo Epos, graphic novel che segna il debutto editoriale della nuova etichetta Stigma
  • …e molto altro ancora, nelle due speciali Dark Room e Color Room che esporranno tavole originali dalle opere “nere” firmate da Ratigher, Spugna, Adriano Carnevali e work in progress di nuovi maestri del colore quali Barbara Baldi, Luke Healy ed Emanuele Tenderini.
  • Inside Comics: il contest indetto dall’Ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova in collaborazione con Be COMICS!, riproposto per la seconda edizione con una nuova veste, ha permesso di selezionare una decina di opere di promettenti artisti Under 35 da esporre all’interno di Spazio 35 del Centro Culturale Altinate San Gaetano. Il focus di quest’anno è stato lo studio di una cover e il vincitore sarà annunciato il giorno dell’inaugurazione il 9 marzo

Tutte le mostre sono allestite al Centro Culturale Altinate San Gaetano e visitabili (10 marzo fino a domenica 25 marzo) gratuitamente ad eccezione della mostra “Piccole storie di animali e altri colori” che sarà visitabile acquistando il biglietto dell’Orto Botanico.