Verona. Alcuni alimenti hanno proprietà terapeutiche e possono essere considerati vere e proprie medicine naturali. Quali tra i funghi, le alghe e i germogli sono più adatti a trattare particolari malattie? In che modo è bene assumerli? Quali ricette è possibile preparare con questi ingredienti antichissimi, ma oggi considerati particolari?

L’incontro in programma al palazzo della Gran Guardia giovedì 1 marzo ha lo scopo di rispondere a queste domande e ad altri dubbi che sorgeranno dal pubblico.

A rispondere ai quesiti, alle domande, ai dubbi ci saranno due esperti del settore: Franco Berrino, specializzato in anatomia patologica, nella sua carriera si è dedicato all’epidemiologia dei tumori prima presso l’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul cancro in Africa e poi, dal 1975 al 2014, presso l’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, dove ha diretto il Dipartimento di Medicina Preventiva e Predittiva.

Autore e co-autore di oltre 400 pubblicazioni scientifiche e di vari volumi, tra cui il best-seller La Grande Via (Mondandori 2017), ha promosso lo sviluppo dei registri tumori, ha coordinato la ricerca sulla sopravvivenza dei malati neoplastici (progetto EUROCARE), ha realizzato importanti studi prospettici sulle cause del cancro (progetti ORDEC ed EPIC) e ha promosso varie sperimentazioni per modificare lo stile di vita allo scopo di prevenire le malattie degenerative (progetti DIANA e MeMeMe). Assieme alla giornalista Enrica Bortolazzi ha fondato l’associazione La Grande Via per promuovere la longevità in salute attraverso il cibo sano, il movimento (l’esercizio fisico e il cambiamento delle abitudini) e la vita spirituale (la meditazione e la preghiera).

Con lui Isa Francalanci, biologa ricercatrice, esperta in micoterapia. Ha collaborato come ricercatrice per diversi anni presso la Clinica Medica I dell’Università degli studi di Firenze, con diverse pubblicazioni su riviste scientifiche in ambito di coagulazione ed emostasi. Successivamente ha lavorato presso un laboratorio di analisi privato. Ha operato e tutt’ora opera nel settore di ricerca e sviluppo in ambito micoterapico. Ha partecipato allo studio e alla ricerca per la formulazione di prodotti innovativi e oggi ricopre il ruolo di referente scientifica dell’azienda Freeland, dedicandosi alla formazione di medici e operatori olistici. Come biologa micoterapeuta si occupa di consulenze nazionali ed internazionali di micoterapia.

Il programma:
18.00 – 19.00: ApeCibo Vivo, l’Aperitivo che nutre, offerto da Più Gusto Bio in collaborazione con Sempreverde Biogermogli.
19.00 – 20.00: inizio conferenza.

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.