Tempo di lettura: 2 minuti

Mi scrive Fuochi d’Artificio, femmina, 36 anni, mano destra

grafo_fuochi_artificio_36

La grafia
Nick estremamente adatto alla personalità scrivente, che dimostra doti di scoppiettante vitalità, anche se temperate da momenti di riflessione ed, anche, da attimi di sconforto. Sconforto che, comunque, serve da inventivo per ulteriori passi avanti, per affrontare altre sfide ed altre avventure In una carrellata di doti massime, di luminose qualità, i punti opachi sono indispensabili per far splendere maggiormente le doti.

La grafia indica che Fuochi d’artificio è:

  • ricca di attitudine ad apprendere facilmente
  • moralmente “nitida”
  • cosciente del bene e del male
  • sensibile e capace di cogliere con sensibilità le sfumature del carattere altrui
  • impulsiva, sia nel reagire, sia nell’offrire aiuto e competenza
  • facile all’entusiasmo
  • portata alla curiosità
  • brava e tenace nella ricerca
  • capace di approfondimento di ogni argomento le venga proposto
  • desiderosa di condividere il proprio vissuto e le proprie esperienze con chi le sta accanto
  • un po’ diffidente (per esperienze passate, non ancora superate o razionalizzate)
  • capace di accorgersi con immediatezza delle azioni occultanti altrui e delle altrui scorrettezze
  • non capace di ricredersi (se non dopo reiterate dimostrazioni) nel caso qualche episodio attivi la sua diffidenza
  • con carattere difensivo nelle decisioni
  • dotata di gusto per ciò che è bello, armonioso, anche se tendente al barocco
  • insofferente per attività di basso contenuto intellettuale
  • capace di interpretare spiritualmente il rapporto sessuale/sensuale
  • capace di ricordare a lungo sia le negatività (soffrendo intensamente) sia le gioie (rivivendo entusiasticamente) del passato

I disegnidisegni_fuochi_artificio36
Anche il disegno ha in sé le caratteristiche già notate nella grafia…ma qui sono più palesi, più riconoscibili.

Guardiamo il “quadro” da cui si dipartono i fiori.
Nella simbologia, il quadrato è la solidità della terra; i fiori sono l’idealità e la sensibilità.

Dalla solidità si può emergere, diventando creativamente idealistiche, dice questo disegno inconscio…non solo: la sequenza dei fiori sia collegati tra loro, sia parte a sé indica il voler essere sicura del proprio senso dell’IO, essere rassicurata sulle sue azioni di base, sulla comprensione da parte dell’ambiente.

I fiori non hanno sempre lo stesso numero di petali: si comprende che sono della stessa tipologia, ma ognuno di loro è diverso dagli altri, o per grandezza, o per “movimento” dei petali, o – appunto – per il numero degli stessi.

In questa caratteristica è proiettata la sensibilità umana di Fuochi d’artificio; il suo essere cosciente dell’unicità e della pluralità di sfaccettature dell’animo umano.

Dopo l'insegnamento mi sono dedicata alla libera professione di: psicologa, perito grafico, esperto del segno presso i Tribunali, docente di psicologia della scrittura, di comunicazione fattiva e tecniche di rilassamento, consulente in Sessuologia, psicologa dello Sport. Sono iscritta al Collegio Lombardo Periti Esperti e Consulenti.