Cremona.  “In Italia, ci sono circa quattro milioni di persone fra disoccupati e non occupati. Di conseguenza, una ricchezza pari a decine di miliardi l’anno non viene prodotta e non diventa domanda, commesse per le imprese, consumi. Il risultato è che la disoccupazione crea disoccupazione…”

Sono le parole di  Paolo Petracca, presidente Acli provinciali Milano Monza e Brianza e portavoce del Forum Terzo Settore di Milano, che terrà un incontro mercoledì 19 aprile alle ore 17 presso la sede provinciale Acli, in via Massaia 22. E’ il secondo incontro del “Percorso Lavoro”  organizzato dalle Acli sul tema “fuori dalla crisi? le risposte e le buone pratiche dell’economia civile”.

L’economia civile può essere la leva di un cambiamento profondo per uscire dalla crisi creando valore e lavoro. Lo dimostrano le tante esperienze e le buone pratiche messe in atto da cittadini, amministrazioni e imprese fautori di un’economia civile che parte dal basso e che sa generare valore sociale, ambientale ed economico, sia per le aziende che per i territori.

E le risposte che arrivano dai territori sono davvero interessanti: dai quartieri sempre più inclusivi, al welfare partecipativo, alle esperienze innovative dei comuni sulle rinnovabili, al nuovo lavoro giovanile, al contrasto della povertà e della disoccupazione.

L’incontro col Paolo Petracca sarà l’occasione per avvicinare le esperienze aperte a un modello di sviluppo che supera la concezione classica di economia e mette al centro la persona, i beni comuni e la forza dei legami comunitari.

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.