Oltre 90 eventi fra spettacoli, mostre, incontri, presentazioni, film e documentari per immaginare i profili del nostro futuro e recuperare il diritto di viverlo: nelle province di Cremona, Lodi, Mantova e Pavia sino al 20 dicembre torna il Festival dei Diritti.

La manifestazione promossa da CSV Lombardia Sud e realizzata da 185 realtà del volontariato e del Terzo settore per il secondo anno consecutivo attraverserà le 4 province con un calendario di appuntamenti interamente a ingresso gratuito.

Il tema della nuova edizione si ispira al documento ONU dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile e mette al centro della riflessione il diritto di avere, pensare, progettare e sognare il futuro, volgendo lo sguardo a un concreto, duraturo e lungimirante prendersi cura dell’ambiente, delle persone, delle comunità. Si parlerà quindi di sostenibilità, lotta agli sprechi e alle discriminazioni, di diritti dei minori e dell’infanzia, di giovani, di generazioni in dialogo, di migranti, di salute e di rivoluzioni digitali, di impegno civile, di giustizia e di legalità, di cultura, di economia e di molto altro ancora.

Il Festival dei Diritti è un contenitore di iniziative, nato nel 2008 su iniziativa del CSV di Pavia con l’obiettivo di promuovere la solidarietà e la cittadinanza attiva attraverso proposte culturali, fa-vorendo così la partecipazione delle persone alla vita della comunità locale e avvicinarle ai temi sociali e di attualità. Da contenitore di eventi nel tempo il Festival si è trasformato in laboratorio di idee e scambio di esperienze coinvolgendo la collettività in un percorso di consapevolezza e crescita culturale intorno al tema trattato, grazie al contributo di esperti e all’intreccio di saperi diversi.

Dal 2018, in seguito alla fusione dei quattro CSV di Cremona, Mantova, Lodi e Pavia, ha ampliato il suo raggio di azione e di animazione, coinvolgendo anche le altre province di competenza del nuovo CSV Lombardia Sud: Cremona, Lodi e Mantova.

Il Festival, frutto di preziose partnership e collaborazioni con molti soggetti dei territori, associazioni ed Enti del Terzo Settore, reti di associazioni ed enti pubblici, vede la partecipazione di migliaia di persone tra il pubblico innescando nuove relazioni, spazi di riflessione condivisa, maggiore consapevolezza rispetto ai temi proposti. Cittadini, associazioni e istituzioni per il bene comune.

Il programma

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.