Tempo di lettura: 2 minuti

Soddisfatto il Sindaco di Scandolara Ripa d’Oglio Angelo Zanini per la riuscita della seconda edizione della gara di pesca organizzata dall’unione dei comuni Oglio Ciria, con la collaborazione della FIPSAS, dall’Associazione Pro Loco e Solidarietà locale, sostenuta da “fare legami”, e riservata ai bambini sino a 15 anni di età.

Ben 17 i concorrenti che accompagnati da genitori e nonni, alle 8.30 di domenica 10 giugno hanno preso posto nelle varie postazioni distribuite sulla sponda della fossa che circonda ciò che resta del castello e precisamente, nella parte sul retro dello stesso.

In attesa della fine gara, oltre a foto varie, apprendevo da Rossetti che, mentre lui era presente a Scandolara anche come guardia e consigliere del parco Oglio Nord, un altro gruppo era addetto a seguire il Bike tour che, partito venerdì 8 maggio dall’Adamello e percorrendo le piste ciclabili lungo l’Oglio e preso poi in consegna dalle guardie del parco Oglio Sud, arrivava a Canneto in giornata. Abbiamo inoltre avuto modo di conoscere meglio questo bellissimo spazio, per la cura del quale, acqua della fossa e del verde, precisa Zanini, un grazie va ai volontari Grandi Gianni e Frusconi Ezio.

Area valorizzata a suo tempo dal Sindaco Galetti. Scendendo la stradina che fiancheggia la fossa si arriva ad un ampio piazzale adibito anche a parcheggio e completato con tanto verde e tavoli e panchine, che nel 2013 venne poi intitolato come Piazza Giovanni Paolo II° con un edicola votiva in legn , con la quale si è voluto ricordare il passaggio sul territorio di quello che poi divenne Papa e Santo. Nella parte estrema un altro cartello in legno con la scritta “laghetto comunale”. A completamento di questa zona, una piscina e un campo sportivo, importanti strutture per momenti di attività ricreative, nel comprensibile intento di bloccare un progressivo degrado che lascia molte perplessità sul futuro delle piccole realtà.

Come da regolamento, dopo due ore Zanini ha decretato la chiusura, passando ad ogni postazione, assistito da Mauro Baronio e Silvia Corbari, per la pesatura delle pescate e il conteggio dei pesci, poi rimessi prontamente in acqua. Successivamente si è proceduto alle premiazioni che hanno visto l’assegnazione di un premio speciale al più giovane partecipante Agnelli Michele (pescatolo 4 pesci per un totale di kg 0,685), coppa per il maggior numero di pesci pescati, 58 per kg 0,767 a Salomoni Luca. Terzo classificato con 14 pesci, kg 1,221 a Serventi Riccardo. Secondo con 8 pesci kg 1,579 Bernardi Filippo e, primo classificato, con 25 pesci e kg 3, 388 Zucchelli Alan.

Dopo una bella mattinata che ci ha consentito di apprezzare meglio anche questa piccola realtà, ci congediamo da Angelo Zanini complimentandoci con lui per l’iniziativa e l’impegno per valorizzare l’interesse verso natura e ambiente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *