Tempo di lettura: 2 minuti

Ospitaletto (Brescia) – Sabato 28 gennaio alle ore 15.30 presso la sala polifunzionale di Ospitaletto, si terrà il convegno “La Rabbia“, con la dott.ssa Laura Pensini, figlia adottiva, psicologa clinica dell’età evolutiva, responsabile area adozioni Centro Prisma Luce di Brescia, e il dott. Kim Soo Bok Cimaschi, figlio adottivo, presidente dell’associazione Prisma Luce, vicepresidente K.A.I.O. Organizzazione di Adottivi Koreani Italiani, direttore della rivista ADOPNation, si occupa di ricerca e promozione della tutela in ambito adottivo. L’incontro è organizzato dall’associazione “Il Nuovo Nido” in collaborazione con l’associazione “Le Radici e le Ali“.

Ogni individuo nasce già in possesso di quattro emozioni primarie: Gioia, Felicità, Tristezza e Rabbia. Queste sono fondamentali per la sua sopravvivenza e per potersi esprimere.

La rabbia è pertanto un’emozione fondamentale e utile, ma è importantissimo l’uso che se ne fa. Per chi ha vissuto l’esperienza dell’abbandono e dell’adozione, con tutte le sue complessità, necessita una maggiore attenzione per poter decodificare in maniera corretta questa emozione in modo che questa possa essere utilizzata in maniera costruttiva e non distruttiva.

Per una corretta preparazione dell’incontro è consigliato confermare la propria presenza (tramite mail o telefono). Ingresso gratuito e aperto a tutti.
Ci sarà uno spazio dedicato ai bambini con baby-sitter.

Associazione “Il nuovo nido”: Chi Siamo.

Siamo un gruppo di famiglie adottive di Brescia e Bergamo che da tempo sta cercando un punto di aggregazione con altre famiglie adottive, già formate o future. Alcuni di noi hanno già abbracciato i propri figli, altri ne sentono la presenza e ne hanno una foto, altri ancora ne conoscono solo il paese di provenienza. Ciò che ci accomuna è il desiderio, unito al sentito bisogno, di confrontarci e condividere esperienze, emozioni e speranze di questo lungo e tortuoso cammino adottivo.
Abbiamo creato l’associazione “Il Nuovo Nido” con i seguenti scopi:

  • Diffondere la cultura dell’Adozione e della genitorialità;
  • Promuovere e tutelare la maternità e la paternità responsabile;
  • Supportare le famiglie che intendono adottare e le famiglie adottive;
  • Favorire l’inserimento dei bambini adottivi nel contesto socio culturale in cui vivono;
  • Promuovere e tutelare i diritti dei bambini e della famiglia;
  • Realizzare progetti di beneficenza e solidarietà sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *