Brescia. Nonostante la situazione sanitaria, la Casa della Memoria non viene meno al proprio impegno a commemorare, seppur a distanza, il Giorno del Ricordo. Per questa occasione la Casa della Memoria in collaborazione con il Comune di Brescia e altre realtà mettono a disposizione delle scuole e dei cittadini la video-registrazione sul tema: “Il confine orientale italiano fra guerra e dopoguerra”.

La legge del 30 marzo 2004 N. 92 – Art. 1. 1. La Repubblica riconosce il 10 febbraio quale “Giorno del ricordo” al fine di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale.

Il 10 Febbraio a dialogare saranno gli storici:
Raoul Pupo, insegnante di Storia contemporanea nell’Università di Trieste, e Eric Gobetti, studioso di Storia della Jugoslavia nel Novecento, coordinati da Giovanni Spinelli, dirigente del Liceo Veronica Gambara. Intervento del Sindaco di Brescia, Emilio Del Bono.

Per la visione, disponibile dal 10 Febbraio in poi, è necessario collegarsi a uno dei seguenti link:

Comune di Brescia: www.comune.brescia.it

Portale Istituzionale Provincia di Brescia: https://www.provincia.brescia.it

Pagina facebook Provincia di Brescia: https://www.facebook.com/ProvinciaBrescia

Portale OPAC della Rete Bibliotecaria bresciana e cremonese: https://opac.provincia.brescia.it

Centro Teatrale Bresciano: www.youtube.com/CTBCentroTeatraleBresciano

Allo scopo di facilitare la successiva riflessione verrà stampato il dialogo, tra gli stessi storici, dal titolo “Foibe di Tito e delitti fascisti. Le cicatrici del Nord Est”, intervistati da Antonio Carioti e pubblicato il 31 Gennaio 2020 da “La Lettura”, supplemento culturale del “Corriere della Sera”. Inoltre verranno aggiunte la prefazione del libro di Eric Gobetti “E allora le Foibe?” Ed. Laterza, e l’aggiornamento bibliografico di Raoul Pupo al libro “Il lungo esodo. Istria: le persecuzioni, le Foibe, l’esilio” Ed. Rizzoli-Corriere della Sera.

La suddetta pubblicazione, accompagnata da fotografie realizzate nel marzo 2019 dagli studenti della classe V – Isu De André durante il viaggio d’istruzione nei luoghi delle Foibe, verrà messa a disposizione delle scuole unitamente alla relazione del Prof. Giovanni Maria Flick “Da Auschwitz alla Costituzione italiana e alla Carta di Nizza. Memoria del passato e progetto per il futuro”, e al saggio del Prof. Francesco Germinario “L’antisemitismo come teoria politica rivoluzionaria”.

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.