Crema, Cremona. Al via da lunedì 29 giugno, l’ultima proposta di Mai stati sulla Luna, elaborata in collaborazione con “Autismo è” per un graduale ritorno alla normalità.

Gite in microgruppi per scoprire il mondo in sicurezza. Questa l’ultima proposta dall’associazione cremasca ‘Mai stati sulla luna’, elaborata in collaborazione con ‘Autismo è’, il cui titolo, tratto dal film ‘Mr Crocodile Dundee’, è tutto un programma. “Si chiama ‘Giroingiro’ – spiega la psicopedagogista Enza Crivelli – ed è stata formulata per consentire a ragazzi con la Sindrome di Asperger un graduale ritorno alla normalità”.

A partire da lunedì 29 giugno fino a venerdì 31 luglio, verrà loro proposta un’uscita settimanale, condotta da educatori qualificati, in città, al lago o in montagna. “Le attività verranno condotte nell’assoluto rispetto delle linee guida ministeriali e per questo strutturate in piccoli gruppi”. L’obiettivo è quello di “dare la possibilità a questi ragazzi di uscire di casa, implementare abilità sociali e competenze di interazione” praticamente nulle nel periodo di lockdown. “Per queste persone le relazioni in presenza sono faticose, per questo vanno stimolate, seppur in modo graduale, per raggiungere, si spera, a settembre la normalità”.

Accanto alle attività in presenza, verranno proposte, in collaborazione con ‘Spazio Nautilus’ attività ludiche, svolte rigorosamente online.  Dal laboratorio di Lego, passando per quello di teatro, fino alla gita settimanale, ‘Mai stati sulla luna’ non si ferma e sogna per tutti un’estate spassosissima.

Mai stati sulla Luna è una giovane Onlus ideata da una coppia di genitori insieme ad un gruppo di sostenitori del cremasco. Gli obiettivi dell’associazione sono l’ideazione e la realizzazione di progetti educativi per bambini e ragazzi con disabilità che possano affiancarsi e integrarsi con le proposte pubbliche e private già esistenti sul territorio.

La scelta del nome non è casuale, visto che questi bambini vivono in un mondo tutto loro, la rappresentazione  della luna è semplicemente la condensazione del tema della comunicazione. le persone affette da queste sindromi hanno difficoltà nel comunicare le proprie emozioni “è come se dovessimo incontrare un extraterrestre e poter comunicare” a questo punto abbiamo deciso di andarci noi sulla Luna!

Per informazioni si può contattare la presidente Beatrice Schacher al 3922798082

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.