Roma – Dopo i casi di truffe, raggiri, speculazioni, per assistere i pellegrini e metterli in guardia, domenica 14 febbraio in piazza Navona a Roma è stato aperto lo ‘sportello del pellegrino’ promosso da Coldiretti e Codacons.

Nel cortile del Vignola i turisti arrivati a Roma per il Giubileo della misericordia possono all’occorrenza, usufruire di tutela legale e assistenza multilingue offerte a titolo gratuito, ma anche ristorarsi con un menù anti speculazione di prodotti tipici dell’agro romano e laziale”. E’ quanto si legge in un comunicato.

Inoltre “viene anche distribuita ai viaggiatori la Bisaccia del Pellegrino, confezionata in juta replicando le forme originali della prima borsa da viaggio della storia, ma anche biglietti omaggio per visitare l’attiguo stadio di Domiziano”.

Lo sportello del pellegrino “fa parte di una rete che, poggiando su agriturismi e mercati degli agricoltori di Campagna amica, assicura ai pellegrini una accoglienza di qualità, senza il rischio di spiacevoli sorprese, ma anche una offerta gastronomica all’altezza della fama internazionale dei prodotti tipici laziali, orientandoli lungo un circuito di ristorazione che li mette al riparo da inganni e raggiri anche alimentari.

L’obiettivo è assicurare ai pellegrini in visita a Roma un’ospitalità degna della millenaria tradizione cristiana e fare in modo che dispongano di qualificati punti di riferimento per organizzare e vivere il loro soggiorno nella Città Eterna in sicurezza e tranquillità”. (DIRE)

Redattore Sociale
Il Network di Redattore sociale raggruppa diverse iniziative di informazione, documentazione e formazione sui temi sociali. A promuoverle è la Comunità di Capodarco di Fermo, dal 1966 una delle organizzazioni italiane più attive nell’intervento a favore di persone in difficoltà e oggi diffusa in varie regioni. Motore di questa rete è la redazione dell’Agenzia giornalistica quotidiana Redattore sociale, nata nel febbraio 2001 ed oggi attiva su un portale web riservato agli abbonati.