EXPO, eccoci “noi ci siamo”! E’ stata la risposta formativa per 9 istituti comprensivi della Bassa bresciana che hanno risposto alla chiamata dell’avvenimento principe per l’Italia nell’anno in corso, con un complesso lavoro di ricerca sul loro territorio.

Le Scuole hanno affrontato la tematica universale e complessa della nutrizione da un punto di vista prettamente culturale, ma strettamente connesso a quello ambientale, storico, artistico-architettonico, tecnico-scientifico ed economico. I lavori che hanno impegnato inseganti, alunni, esperti, associazioni, enti, hanno dato vita ad un gruppo di lavoro compatto che ha prodotto una serie di elaborati che, sono al fine, un vero e proprio viaggio al centro dei sapori della Bassa Bresciana. Una guida al turismo alternativo di nicchia, propositiva e affascinate, scelto per EXPO 2015, come uno dei più complessi lavori sul territorio, dalla direzione dell’esposizione universale.IMG_6020

Gli elaborati prodotti sono stati caricati sul sito della Fondazione Pianura Bresciana, condurranno i visitatori in un viaggio alla scoperta di una varietà di prodotti nel loro legame con il territorio locale ed i suoi valori.
9 istituti coinvolti, 141 docenti e 2268 studenti, un esercito di ricercatori che hanno scavato nelle tradizioni culinarie legate alla storia del loro specifico territorio, ma anche nell’arte e nell’architettura locale ancorata alla produzione del cibo.

Un’avventura scolastica che ha permesso agli alunni di affondare le conoscenza del proprio territorio, rivalutandone gli usi e i costumi tramandati da generazioni. Ha ridato il giusto valore alla manualità e all’arte “povera e contadina” che oggi riemerge con tutte le sue peculiarità e buon uso dei prodotti   alimentari, valori che sono vocazione dell’EXPO 2015, nutrire il pianeta, abbattere gli sprechi alimentari e far conoscere al Mondo le bellezze artistiche italiane. Il motto del lavoro svolto dagli studenti è stato: “ anche il nostro territorio è saporito, gustatelo!”.IMG_5951

I nove istituti: IIS Capirola di Leno; IIS Cossali Orzinuovi; IIS Pascal di Verolanuova; IC Bagnolo Mella; IC Borgo San Giacomo; IC Carpenedolo; IC Dello; IC Leno; IC Orzinuovi, hanno creato una comunità e una rete aperta all’ingresso delle diverse realtà territoriali che, valorizzando la libertà, l’iniziativa e la collaborazione di tutti e riconoscendo le differenti capacità, sensibilità e competenze, si sono impegnati ad agire in sinergia per costruire il progetto comune condiviso.

Il percorso scolastico ha permesso di motivare e sensibilizzare le giovani generazioni alle tematiche sociali legate ad alimentazione e ambiente, rendendole protagoniste del proprio benessere e sostenitrici di una cultura della sicurezza alimentare e della crescita sostenibile. Cioè una condivisione di ideali e di energie operative volte al comune traguardo per l’EXPO e oltre l’EXPO.

 

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.