Tempo di lettura: 1 minuto

Pescarolo ed Uniti (Cremona) – Nel comune di Pescarolo ed Uniti, quando il volontariato, che opera nel campo sportivo-ricreativo sotto l’egida del G.S. o della Pro Loco, si muove è un blocco unico nel quale entrano a farne parte, a seconda delle occasioni, anche altri gruppi non ufficialmente costituiti, quali ad esempio gli “amici del falò“, oppure, come nel caso specifico, gli “amici del laghetto” con risultati certamente positivi per tutta la comunità.

Tra le ultime iniziative, la gara di pesca al laghetto di Pieve Terzagni. Dopo tanti anni, nei quali sembrava che quel bellissimo angolo immerso nel verde fosse destinato all’abbandono, il laghetto è finalmente tornato a vivere. Come sempre è stato un bell’impegno per tutti, un grazie va certamente all’Amministrazione Comunale che ha trovato la via perché la tradizione potesse riprendere, e a tutti coloro che hanno contribuito perché tutto si svolgesse nel migliore dei modi.

Oggi, questo gruppo di volontari, mettendo a disposizione 900 euro, ha dato un importante segnale alla comunità, dopo la donazione all’AUSER di 300 euro e, successivamente suddividendo i 600 rimasti tra la scuola primaria e dell’infanzia, con la fornitura di materiale di consumo e didattico, a quest’ultima fornendo anche una cassa acustica con due microfoni. Un omaggio che ha ottenuto un applauso da insegnanti e alunni delle rispettive scuole.

La prossima iniziativa, stando al calendario annuale, riguarda la “Pro Loco” con gli “Sgabei“, in programma nei giorni 12,13 e 14 ottobre, presso l’Oratorio della Madonna della Senigola.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *