Tempo di lettura: 3 minuti

Pescarolo ed Uniti (Cremona) – In piena atmosfera natalizia, allietata da una bella vittoria nel pomeriggio nel recupero dell’incontro di seconda categoria con il Corona, si è svolta sabato 23 dicembre, presso casa Caifa, la tradizionale cena di Auguri del G.S Pescarolo.

Dopo i ringraziamenti al padrone di casa Achille Caifa, il Presidente del G.S. Tenca Mauro si è complimentato con tutti per la bella vittoria del pomeriggio, dando così alla squadra una posizione di classifica che può certamente lasciari tranquilli, dopo un periodo di sconfitte immeritate, in un campionato che si sta dimostrando abbastanza equilibrato con poche squadre che stanno prendendo il largo.

Inevitabile ricordare – precisa Mauro Tenca – che eravamo partiti bene arrivando anche in testa al girone, poi siamo stati toccati dagli infortuni e auguriamo a tutti un rientro per il girone di ritorno. Abbiamo fortunatamente potuto affrontare questo periodo portando giocatori juniores in prima squadra. Con il mercato di Dicembre siamo riusciti a portare a Pescarolo la punta del Pieve 010, Zani Filippo, oltre al gradito rientro di Nitto. Purtroppo per motivi di lavoro abbiamo dovuto rinunciare alla disponibilità di Antonio Dattilo“.

E’ certamente positivo il fatto che nessun giocatore abbia espresso il desiderio di cambiare squadra e questo – ha proseguito con orgoglio – significa che abbiamo qualcosa di positivo che gli altri non hanno, portandoli a volte a rinunciare a proposte anche più interessanti“.

Fiducioso che si possa affrontare un girone di ritorno con risultati migliori dell’andata, Tenca ha ringraziato per l’importante lavoro fatto gli allenatori e precisamente, per la prima squadra, Marco Quintavalla con i collaboratori Quinzanini Mirko e Bertoldi Alessio. Poi Daniele Rampi e tutti i suoi collaboratori per la squadra juniores; Corbari Roberto, preparatore dei portieri e a completamento, per la prima squadra, i complimenti per la migliore difesa del campionato. Un grazie particolare al Direttore Tecnico Attilio Galetti, a Matteo e Giorgio che si occupano della scuola calcio e del campionato pulcini.

Tenca ha concluso il suo intervento con un ringraziamento a tutti coloro che hanno collaborato a preparare questa serata e a quelli impegnati nei vari servizi, dalla cassa, al bar, alla manutenzione del campo e alla pulizia degli spogliatoi, agli sponsor e tra questi il presente Cristian Zanetti che ci ha permesso di avere due campi, dotati di impianto d’irrigazione automatico.

Dopo gli interventi dei due allenatori, Tenca è passato alle premiazioni e, tra queste, merita certamente una segnalazione quella fatta al capitano della squadra, Ferrari Alessandro, che alla fine del campionato appenderà le scarpe al chiodo. Dopo aver sentito il suo discorso e riconosciuta la sua serietà e il suo costante impegno in campo, il nostro auspicio è per un passaggio nei quadri dirigenziali della società rossoblù. Il premio era costituito da un quadro, sul quale è stato riportato in forma digitale, il retro di una maglia esclusiva rossoblù che riporta, oltre al nome della società, anche il suo numero in campo e cioè il numero 10.

La squadra ha poi consegnato alla società un cesto di salumi. Al settore dei dolci hanno invece contribuito la mamma del portiere Dioli, con la torta gigante rossoblù e la squadra Juniores con il classico tronchetto, caratteristico dolce natalizio.