Tempo di lettura: 4 minuti

Graziano Cominetti, Sindaco del comune di Pescarolo ed Uniti (Cremona), dopo tanti messaggi durante l’anno che hanno dato sicurezza al cittadino circa la sua sua presenza sul territorio, ha voluto trasmettere ai suoi concittadini un messaggio di auguri con il motto “Pescarolo non molla”, unitamente ad una sintesi di quanto fatto nell’anno appena chiuso.

Un’annata segnata in modo pesante dal covid 19 che però non ha rallentato l’impegno dell’Amministrazione a favore della comunità. “Un impegno non da poco – ha spiegato il sindaco – che ci ha visti impegnati ,soprattutto nel settore Lavori pubblici con tanti e importanti investimenti mirati e frutto di un lavoro dell’Amministrazione, ma anche grazie alla fattiva collaborazione di tutti gli enti che gravitano attorno ad essa“.

Tra le opere ha ricordato i 70.000 euro spesi per la riqualificazione interna, esterna e della parte impiantistica, degli edifici delle scuole, primaria e materna. Sul miglioramento e completamento della viabilità investiti 75.000 euro, oltre ad altri 15.000 per la segnaletica. Due importanti interventi, sull’efficientamento energetico degli edifici riguardanti palestra e Biblioteca. Più impegnativo il primo con 15.000 euro per la sostituzione dell’impianto originale d’illuminazione interna, meno impegnativo il secondo di euro 5.700 ma che aveva però, oltre ad una maggiore funzionalità, anche l’obiettivo di rendere l’ambiente più accogliente. Abbiamo avuta anche la possibilità con 5.000 euro di rimettere in ordine la facciata del palazzo comunale.

Altro importante intervento, ormai di prossima attuazione, riguarda l’importante rapporto con i cittadini e la possibilità di informare gli stessi sull’attività del comune, con la posa in opera di tabelloni a messaggio variabile (1+1) per una spesa complessiva di 17.000 euro. Con un investimento di 10.000 euro nel cimitero di Pescarolo si è data una degna sistemazione, al quadro occupato da resti di defunti, derivanti da esumazioni straordinarie.

Tutti questi investimenti sono stati possibili grazie a 250.000 euro in parte provenienti dalla regione (piano Marshall), 50.000 dal Ministero per interventi di efficientamento energetico e 75.000 euro dall’avanzo 2019, che erano stati accantonati in attesa di deciderne l’utilizzo.

Un ulteriore arricchimento della nostra Biblioteca è stato possibile con la disponibilità, da parte dell’apposito Ministero, di 10.000 euro investiti in acquisto libri. Dall’Europa, a fondo perduto, abbiamo avuta la disponibilità di 6.000 euro per migliorare l’arredo nelle scuole. A sostegno delle famiglie in difficoltà 16.000 gli euro messi a disposizione oltre a 20.000 euro a fondo perduto per sanificazione e messa in sicurezza covid dei locali di comune e scuole.

Abbattimento della TARI per un importo di 30.000 euro (dai fondi pervenuti dallo stato a comuni in zona rossa) ad aziende che hanno dovuto fare interventi a protezione covid. Con altri fondi ancora dello Stato e l’aggiunta di altri del comune, annullata la cartella TOSAP per chi ha potuto utilizzare spazi pubblici. E’ stata quindi un’annata difficile anche per l’Amministrazione comunale che comunque ha sempre cercato di dare il massimo anche attraverso la fattiva collaborazione del personale con l’attivazione di nuovi servizi, di recente attuazione quello riguardante l’attivazione alla tessera sanitaria dei dati PIN E PUK, il servizio infermieristico in collaborazione con la Fondazione Pari di Ostiano.

Inoltre per andare incontro a chi aveva difficoltà a muoversi per motivi di salute o legati al covid è stato messo a disposizione il servizio per la consegna delle spese e il ritiro del verde, mentre per la Biblioteca si è dovuto sospendere il servizio ed è l’utente a provvedere alla consegna o ritiro libri, considerando poi che lo stesso non potrà fermarsi nei locali.

Il sindaco Cominetti è poi passato al capitolo dei ringraziamenti rivolti a tutti i cittadini, ai volontari e alle Associazioni del territorio, che non si sono mai tirate indietro. Alle imprese del territorio con un particolare grazie alla Steel Color che, come avevamo già scritto sui social,  ha messo a disposizione una cifra importante da destinare in aiuto a 4 famiglie in difficoltà. Un grazie va a tutto il personale, che opera nelle scuole contribuendo anche ad aiutarci per dare il meglio e per un ulteriore spinta ai nostri ragazzi nella volontà di apprendere oltre ad un grazie particolare alla Dirigente Dottoressa Bellini per l’ampia disponibilità. Un grazie a tutti i dipendenti che, nei vari settori, hanno saputo dare il meglio, dimostrando grande professionalità, anche segnalando dove e quando c’era la necessità di dare e fare. Un grazie particolare a tutti i ragazzi che fanno parte del gruppo, del quale faccio parte io stesso, ha precisato Cominetti, perché hanno sempre risposto alla chiamata, dando veramente tutto con uno sforzo grande consentendo di realizzare cose che non avremmo diversamente potuto fare.

Nella parte finale del suo messaggio, che con soddisfazione ha definito “una carrellata veloce”, il sindaco, oltre ad esprimere rammarico per non avere potuto fare, tra le tante cose, la “giornata dell’orgoglio Pescarolese”, ha rivolto un particolare augurio a chi sta facendo a pugni con il covid e che, nel 2020, ha avuto magari anche la sfortuna di essere toccato in modo pesante. Con l’auspicio di avviarci in un 2021, almeno un po’ migliore del suo predecessore e poter tornare a riabbracciarci serenamente, Cominetti ha chiuso con un grazie, unitamente ai migliori Auguri a tutti.