Pescarolo ed Uniti (Cremona) – Ai i vari sposalizi del periodo, l’addetta alla Biblioteca di Pescarolo ha voluto creare, in uno spazio dedicato, una vetrina particolare e logicamente legata al libro. Una cosa che evidenzia ancora una volta il suo spirito di iniziativa completato con le sue caratteristiche di semplicità e buon gusto.

Così nel tradizionale angolo tra tessuto di raso, tulle, confetti, la signora Silla ha ricostruito il percorso, proponendo ad ogni passaggio di quello che si concluderà poi con il fatidico “SI”, un libro. Tra questi citiamo “Matrimonio e morale“di Bertrand Russel, “Io che amo solo te” di Luca Bianchini, “Un matrimonio indimenticabile, quasi perfetto” di Milly Johson , “Gli imprevisti del cuore” di Barbara Taylor Bradford, “Gli amanti” di Morris West, “Non desiderare la donna d’altri” di Giorgio Montefoschi e “chi perdona ha vinto” di Maria Venturi, poi un leggio sul quale è aperta una pagina dei “Promessi sposi“, con un disegno completato dalla scritta “… sboccarono finalmente sulla piazzetta davanti alla chiesa del convento“, oltre ad alcuni testi legati ad altre culture, tra questi “Matrimonio combinato” di Chitra Banerjee Divakaruni.

Il percorso si conclude con la il libro di Trany Spadolini, in copertina un triangolo di mele rosse e, sulla punta in basso, una mela verde, dal titolo “Se sei single l’hai scampata bella“.

Nella parte alta dello spazio dedicato, la mongolfiera con il tulle e il vestito della sposa che vola verso la nuova vita e che trascina con sé un striscione di auguri dedicati, nel caso specifico, a Marta e Marco. Marta (classe 1992) laureatasi nel Dicembre 2017 è prossima alla conclusione del suo anno di servizio civile svolto presso la Biblioteca e più che doveroso il pensiero di Silla, completando un pensiero generale, con gli auguri verso la sua amica e compagna di lavoro, che rimarrà tra noi, assieme a Marco, al 147 di via Mazzini.