Tempo di lettura: 3 minuti

Parma – Dal 10 al 12 giugno nel cuore della città un festival del cibo, dove il cibo non è il fine ultimo, ma l’affinità elettiva di una cultura, di un territorio, di un people appunto. Ed è esattamente dal people che il Festival parte, dall’ispirazione di uno stile di vita che era, è e deve restare, un elemento identitario della cultura italiana.

La manifestazione si snoda attraverso 4 aree tematiche, di cui 3 in città, che corrispondono ad altrettanti luoghi del centro storico, ovvero piazza Garibaldi, piazza Ghiaia, piazzale della Pace, e una quarta fuori porta che consisterà in 5 percorsi “etnogastronomici” che nei tre giorni del Festival e con tre partenze quotidiane, andranno da Parma verso la provincia e province limitrofe, come quelle di Piacenza, Cremona, Mantova, in visita a castelli, pievi, parchi, musei, salumifici, caseifici e aziende agricole.

Gola-Gola-banner

In città, il cuore del festival sarà la piazza Garibaldi con i Portici del Grano, del palazzo dove ha sede il Municipio. Casa SMEG sarà la riproduzione di una cucina di casa, dove ogni giorno, dalle 10 alle 22 e il sabato fino a mezzanotte, si terranno showcooking e laboratori di cucina con chef e blogger e temi dedicati a cucina tradizionale, innovativa, vegana e non solo. Si parlerà di gusto e salute, ma si parlerà anche di passione: ecco allora che imprenditori, medici, artisti, racconteranno la loro arte personale, quella del cucinare senza essere chef. Lì vicino, sulla stessa piazza, un palcoscenico ospiterà appuntamenti quotidiani con intellettuali, musicisti e personaggi del mondo dello spettacolo che intratterranno con performance o che parleranno di cibo secondo una loro personale interpretazione. Da quel palcoscenico, i vincitori delle ultime 3 edizioni di Bake Off, il famoso programma di Real Time, il sabato pomeriggio dirigeranno un grande showcooking collettivo, che vedrà coinvolte quasi 100 persone pronte a preparare, ciascuno, una crostata successivamente cotta nel Forno gestito dall’associazione panificatori dell’Ascom di Parma.

La seconda area attività è la piazza Ghiaia, sede storica del mercato alimentare, che ospiterà il Mercato delle Specialità, Gola Gola! Food Market: un mercato, aperto dalle 10 alle 22, con la partecipazione di espositori, piccole aziende artigianali o agricole con prodotti di qualità, provenienti da tutta Italia ospitati ed esposti in stand dal disegno essenziale che ricorda gli originali banchi dedicati al mercato, dell’800 e i cui modelli sono conservati presso l’archivio storico della città.

Infine la terza area è quella definita Gran Teatro del Cibo, in Piazzale della Pace: un grande tendone da circo, allestito con tavoli e sedie e un palcoscenico per ospitare durante il giorno animazioni e laboratori sul cibo per i bambini, che si trasformerà, a pranzo e a cena in un ristorante en plein air dove gustare Street Food di qualità, allietati da spettacoli di Teatro Danza e Teatro di strada.

In occasione del festival verrà anche inaugurata una passeggiata Le Vie dei Sapori, una camminata attraverso il centro di Parma che racconta la storia dei quartieri, le loro vocazioni merceologiche e consente di visitare i monumenti che contengono opere d’arte dedicate al cibo. Attesissimo, evento nell’evento: la Notte dei Golosi, il sabato 11, la notte bianca del gusto, dall’aperitivo fino alla colazione, con una maratona dei monumenti e un concerto di primo mattino, dedicata a chi ama fare le ore piccole, ma anche a chi ama svegliarsi presto, in una città viva con negozi aperti, locali in festa, fornai e pasticceri al lavoro, concerti e balli nelle strade e possibilità per mangiare, bere e degustare in ogni dove.

 

CONDIVIDI
La Redazione
Siamo a Leno (Brescia) presso il Centro Polifunzionale di Cassa Padana Banca di Credito Cooperativo. Se volete, venite a trovarci. Vi offriremo un caffè e faremo due chiacchiere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *