Tempo di lettura: 3 minuti

Popolis 11 gennaio – Si è appena conclusa la cerimonia per la consegna dei Golden Globe 2016 che ha visto, come da pronostico, il trionfo di “The Revenant – Il Redivivo” vincitore dei tre premi più importatanti: miglior film drammatico, miglior regia a Alejandro González Iñárritu e miglior attore in un film drammatico a Leonardo DiCaprio. Questo è il terzo Golden Globe vinto dall’attore americano che spera sia di buon auspicio per conquistare finalmente la statuetta più amibita, quella dell’Oscar, dopo quattro infruttuose nomination.

Grande soddisfazione anche per noi italiani quando gli attori Jamie Foxx e Lily James hanno incoronato il maestro Ennio Morricone per la miglior colonna sonora per “The Hateful Eight” di Quentin Tarantino. Non essendo presente l’ottantasettenne compositore, alla sua terza statuetta, è stato lo stesso regista a salire sul palco a ritirare il premio ringraziando in italiano Morricone e soprattutto la moglie che è riuscita a convincere il maestro a comporre la colonna sonora.

Revenant_locandinaIl grande sconfitto è “Carol”, il film sull’amore lesbico di Todd Haynes con Cate Blanchett e Rooney Mara, che aveva il maggior numero di nomination, ben cinque. Anche la bella Jennifer Lawrence ha vinto la sua terza statuetta come miglior attrice un film commedia per “Joy” di David O’ Russel, mentre la brava Brie Larson ha vinto quello come miglior attrice protagonista in un film drammatico per “Room” di lenny Abrahamson.

Il premio come miglior attore in una commedia è andato ad un altro grande attore, Matt Damon, il Robinson Crusoe dello spazio in “The Martian“, l’ironico film di fantascienza diretto dal grande Ridley Scott che ha conquistato anche il riconoscimento come miglior film commedia. Alla fine Rocky ha portato fortuna a Sylvester Stallone facendogli vincere il suo primo Golden Globe come attore non protagonista per “Creed – Nato per combattere“, ennesimo capitolo della saga di Rocky. Prima statuetta anche per la brava Kate Winslet vincitrice come miglior attrice non protagonista per l’atteso “Steve Jobs” di Danny Boyle, con Michael Fassbender.

Ecco la lista di tutti i vincitori:

  • Miglior film drammatico: “The Revenant – Il Redivivo” di Alejandro González Iñárritu;
  • Miglior film commedia-musical: “The Martian” di Ridley Scott;
  • Miglior regista: Alejandro González Iñárritu per “The Revenant – Il Redivivo“;
  • Miglior attore in film drammatico: Leonardo di Caprio per “The Revenant – Il Redivivo“;
  • Migliore attrice in un film drammatico: Brie Larson per “Room“;
  • Miglior attore in un film commedia-musical: Matt Damon per “The Martian“;
  • Migliore attrice in un film commedia-musical: Jennifer Lawrence per “Joy“;
  • Miglior attore non protagonista: Sylvester Stallone per “Creed – Nato per combattere“;
  • Migliore attrice non protagonista: Kate Winslet per “Streve Jobs“;
  • Miglior sceneggiatura: Aaron Sorkin per “Streve Jobs“;
  • Miglior canzone: “Writing’s on the wall” per “Spectre;
  • Miglior colonna sonora: “The Hateful Height” di Ennio Morricone;
  • Miglior film d’animazione: “Inside Out” di Pete Docter e Ronnie Del Carmen;
  • Miglior film straniero: “Il figlio si Saul” di Laszlo Nemes;
  • Miglior serie televisiva drammatica: “Mr Robot” di Sam Esmail;
  • Miglior serie televisiva brillante: “Mozart in the jungle” di Roman Coppola;
  • Miglior miniserie o film tv: “Wolf Hall” di Peter Kosminsky;
  •  Migliore attrice in una serie drammatica: Taraji P. Henson per “Empire“;
  • Migliore attore in una serie drammatica: Jon Hamm per “Mad Men“;
  • Migliore attrice in una serie commedia o musical: Rachel Bloom per “Crazy Ex Girlfriend“;
  • Migliore attore in una serie commedia o musical: Gael Garcìa Bernal per “Mozart in the Jungle“;
  • Migliore attrice in una miniserie o film tv: Lady Gaga per “American Horror Story: Hotel
  • Migliore attore in una miniserie o film tv: Oscar Isaac per “Show Me a Hero“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *