Tempo di lettura: 2 minuti

Ostiano (Cremona) – I tanti applausi hanno evidenziato la bravura degli interpreti del Gran Galà: dal tenore Luca Bodini, mattatore della serata, alla superlativa mandolinista Camilla Finardi e al bravo e simpatico maestro Milo Martani, al pianoforte.

Alla serata, voluta dalla sezione di Ostiano dell’Associazione Nazionale Carabinieri in Congedo, presieduta da oltre 20 anni dal bravo Giancristofaro Enzo, erano presenti, oltre al Sindaco Dottor Locatelli e al Comandante della locale stazione Carabinieri, Maresciallo Pecorelli Giuseppe, anche una rappresentanza dell’Associazione Provinciale, guidata dal Presidente Turotti Giorgio, unitamente al Vice Tanoni Aldo, al Segretario Inghiomirelli Stefano e ad alcune benemerite con la Presidente Pecis Aurora.

In apertura, il Sindaco Locatelli, oltre ad un saluto e un ringraziamento a tutti i presenti, ha evidenziato il grande aiuto del volontariato per la comunità. Un grazie anche dal Presidente Turotti agli organizzatori per tenere alti i valori che l’Associazione porta avanti, mentre un grazie a tutti è andato da parte della signora Carla a nome dell’ANFFAS, alla quale andrà il ricavato della serata.

Poi è toccato al tenore Luca Bodini presentare i vari brani, rompendo poi anche l’impegnativa atmosfera con simpatiche battute, che hanno trovato un altrettanto simpatico riscontro anche da parte del maestro Martani e molto apprezzate dal numeroso pubblico presente.

Lo spettacolo che si è ripetuto anche nella serata di domenica 7 ottobre, si è aperto con l’esecuzione della “Rossiniana” di Munier con mandolino e pianoforte, mentre i tre interpreti hanno eseguito assieme “Lucean le stelle” di Puccini, di F.P. Tosti ”Tristezza“, “Non t’amo più” e “A Vucchella, Marechiaro“. Tenore e pianoforte eseguivanoPourquoi mè revelleier” di Masenet, mentre di Leoncavallo “Recitar….Vesti la giubba”, e di Bertucci del ”Carnevale di Venezia”, una variazione per mandolino e pianoforte.

Dopo un omaggio floreale, da parte di Luca Bodin, alla bravissima mandolinista Camilla Finardi, e da parte della signora Carla alle autorità presenti con la consegna di alcuni lavori realizzati dai ragazzi dell’ANFFAS.

La serata si concludeva poi con un grazie da parte di Bodini, agli organizzatori, per il suo coinvolgimento ad esibirsi in questo bellissimo scenario che negli anni ’30 ospitò anche Beniamino Gigli, e a tutti coloro che hanno contribuito alla riuscita dell’iniziativa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *