Tempo di lettura: 1 minuto

Mantova – Il nuovo anno nel complesso museale di Palazzo Ducale si apre sabato 2 gennaio con il “Granballo in Manto” su musiche degli Strauss e ballate tradizionali scozzesi, la coreografia con 60 ballerini in costume ottocentesco è curata dal maestro Gianluca Storchi della Società di Danza di Mantova.

Questa iniziativa apre il 2016 che vede Mantova Capitale Italiana della Cultura in coincidenza con la nuova direzione del Palazzo Ducale, riconosciuto tra i 20 musei nazionali dotati di autonomia, e offre l’occasione di rivedere dopo più di tre anni dal sisma, la Sala di Manto, luogo di eccellenza delle sontuose feste dei Gonzaga.

L’evento rappresenta inoltre il primo atto 2016 di quella collaborazione con l’Orchestra da Camera di Mantova, che a giugno porterà a un’edizione speciale del Mantova Chamber Music Festival “Trame Sonore”.

Questo il programma della serata:

ore 20.00 ingresso ospiti da piazza Castello, attraverso lo Scalone di Enea

ore 20.20 benvenuto del Direttore Peter Assmann

ore 20.30 concerto dell’Ensamble della Orchestra da Camera di Mantova

ore 21.00 brindiamo insieme

ore 21.30 Gran Ballo nella Sala di Manto – 60 ballerini della Società di Danza intrattengono il pubblico coinvolgendolo nelle danze ottocentesche.

La serata si conclude alle 24.00 circa.

È gradito abito elegante. I partecipanti possono anche indossare un costume d’epoca per rivivere la magia del secolo del valzer.

CONDIVIDI
Laura Simoncelli
Dopo il diploma di liceo scientifico, si laurea all’Univeristà Cattolica di Brescia nel 2004 in Lettere e Filosofia. Collabora con Fondazione Civiltà Bresciana e Bresciaoggi con stesura di articoli sportivi, cronaca e tempo libero. Dal 2004 al 2017 fa parte della redazione di popolis. E’ docente di italiano e storia presso le scuole medie e superiori

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *