Rovigo – Domenica 18 gennaio prende il via 93ª stagione concertistica dell’ Associazione musicale Venezze, composta da nove appuntamenti fino al 26 aprile. I concerti, che si terranno la domenica pomeriggio alle ore 17.00 nella Sala degli Arazzi dell’Accademia dei Concordi, vedranno esibirsi sia giovani promesse che solisti di fama internazionale. Il programma prevede un repertorio vario e vasto, sia brani classici di Bach e Beethoven, sia musiche spagnole che jazz sudamericane e molto altro ancora.

Come si diceva, si parte il 18 gennaio dove protagonista sarà lo straordinario clarinettista Gabriele Mirabassi, che è uno dei più grandi e versatili virtuosi odierni del clarinetto a livello internazionale. Sarà la musica sudamericana il filo conduttore del suo concerto rodigino, che si concluderà con la famosissima “Historie du tango” di Astor Piazzolla. Mirabassi sarà affiancato dal bravissimo chitarrista barese Domenico Del Giudice, formatosi alla scuola di David Russel e ormai da tempo attivo sia in Italia che all’estero come concertista e docente.

Nei successivi appuntamenti lo spettatore potrà deliziarsi con artisti del calibro del violinista spagnolo Joaquín Palomares, che proporrà, in duo col pianista belga Michel Wagemans, umusiche di Joaquin Turina, Enrique Granados, Joaquin Rodrigo e Pablo De Sarasate;  del violoncellista Massimo Polidori, che interpreterà tre Suites di J. S. Bach per violoncello solo; e di Sergio Azzolini, uno dei fagottisti più famosi al mondo, che suonerà alcune fra le più belle composizioni di Antonio Vivaldi: i Concerti da camera per violino, oboe, flauto, fagotto e clavicembalo.

Cinque appuntamenti saranno dedicati all’esecuzione del ciclo integrale delle 32 Sonate per pianoforte di Ludwig van Beethoven, che si è avviato lo scorso anno con lusinghieri consensi: i pianisti impegnati saranno Arianna De Stefani, Filippo Gamba, Marco Scilironi, Roberto Prosseda e Jolanda Violante che, per l’esecuzione delle prime due Sonate op. 2 (1793-95) beethoveniane, porterà a Rovigo una bellissima copia del Fortepiano di Anton Walte del 1792, che proprio Beethoven cercò di acquistare.

In allegato il programma completo.

——————————————————-

L’Associazione musicale “F. Venezze” di Rovigo, fondata nel lontano 1922, è un’associazione senza scopi di lucro che persegue le seguenti finalità:

  1. favorire lo sviluppo della conoscenza dell’arte della musica, particolarmente a mezzo di pubblici concerti, nonché mediante conferenze, dibattiti, pubblicazioni ed altre manifestazioni simili, non aventi finalità lucrativa;
  2. contribuire alla diffusione della cultura musicale, mediante l’uso della biblioteca, della discoteca e di ogni altro idoneo strumento;
  3. promuovere la formazione di altri complessi orchestrali, bandisti e corali;
  4. partecipare, in collaborazione can altri Istituti, Circoli culturali ed Enti qualificati, a manifestazioni musicali non rientranti nella sua normale attività, purché non contrastino con le sue finalità istituzionali.