Ferrara. La stagione ciclistica in pianura si apre in anticipo, in attesa della primavera, con la prima Granfondo del Po, gara delle due ruote lungo il dolce gigante liquido, il 1° marzo parte infatti da Ferrara la gara ciclistica lunga 133 km, tra percorsi pianeggianti e scenari naturali unici.granfondo

Dalla capitale italiana della bicicletta accompagnata dallo scorrere lento del grande fiume, tra paesaggi naturali sempre diversi, la prima granfondo del Po, una gara senza salite, ma dove atleti e appassionati si sfideranno su due ruote a tutta velocità. L’appuntamento è a Ferrara il 1° marzo, ai piedi delle storiche mura della città rinascimentale Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Il percorso si sviluppa su una delle ciclovie più lunghe d’Italia, snodandosi tra campagne, piccoli borghi, musei e la sorprendente natura del parco del Delta del Po tra isole, lagune e specchi d’acqua variegati dove vivono più di 370 specie di uccelli e fenicotteri rosa.fenicotteri

Dunque, a partire dalla città estense (ore 9.00) si attraversa il fiume in località Pontelagoscuro, per entrare nella Provincia di Rovigo ed imboccare l’argine sinistro. Si prosegue fino ad Adria – la cittadina che si affacciava sul mare, tanto che greci ed etruschi ne fecero il più importante porto commerciale, fino a raggiungere il Polesine. Si torna così nella Provincia di Ferrara ad Ariano per poi risalire l’argine destro del fiume e tornare nella città Unesco.delta Po

La Granfondo del Po è occasione per esplorare il territorio della provincia ferrarese, il prezioso centro storico estense, i suggestivi ponti di Comacchio, le residenze rinascimentali e i sapori della cucina locale che nascono dalle campagne.

Per partecipare la quota fino al 31 gennaio è di 25 euro a persona, dal 1 al 26 febbraio 30 euro, da venerdì 27 al 1 marzo 35 euro. Già il 28 febbraio aprirà un’area accoglienza (dalle 10.00 alle 19.00) nel centro di promozione sociale “Il Parco” a Ferrara, dove sarà possibile degustare vini e prodotti tipici. La premiazione invece si svolgerà alle 15.00 del 1° marzo. L’orario di arrivo della Granfondo Po è previsto intorno alle 13.00.

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.