Mi scrive Grisù, 39 anni, mano destra, maschio 

grafo_grisu
Questa lettera mi dà la possibilità di spezzare lance appuntite.
Quelle che i “prof” impugnano, contro gli alunni che hanno al loro attivo le cosiddette “zampe di gallina scrittorie”.

Perché A) scrive in modo armonioso, quasi una stampante, e B) non lascia decodificare nemmeno una lettera?
Perché il nostro cervello, prima di esprimere un segno grafico, elabora tutto quello che ha imparato, tutto quello che gli è capitato, dal concepimento in poi, lo mette a mo’ di simbolo e traccia il movimento grafico.

Chi ha una grafia non decifrabile, può indicare più cose, del tutto indipendenti e diverse le une dalle altre:

  • ha fretta nello scrivere, e privilegia la velocità sulla chiarezza è un “creativo” e cerca nuove forme
  • non si cura che gli altri riescano a capire , o meno
  • non è sereno
  • ha problemi neurologici
  • ha problemi di comunicazione quindi, una scrittura non comprensibile può essere dovuta a diversissimi fattori:
    – voglia di concludere, senza perdersi in tracciamenti
    – egoismo
    – capacità intellettive eccezionali
    – timore nella vita
    – patologie

D’altro canto, gli insegnanti che non conoscono questa affascinante materia grafologica, pensano che gli alunni siano solo dei maleducati, che non vogliano sforzarsi un po’, per rendere chiaro quello che scrivono…il che, come si è visto, il più delle volte non è vero.

Grisù, ad esempio, ha trovato una strategia intelligente: scrive in stampatello e taglia il nodo…e così fanno in molti, dopo voti assurdamente bassi, dati da permalosi docenti per “non leggibilità” del compito in classe.
Del resto, questo soggetto denota di saper cogliere l’essenziale dell’argomento, di sapersi destreggiare nella vita, anche se non è certo uno che sfonda con la forza…sa ragionare, sa vedere quello che è meglio per sé e per gli altri, rifiutando le conflittualità becere e preferendo indagine e tattica.
Non parla molto, non è verboso, ma quello che dice è sostanziale, corretto giusto ed adeguato.

Ansioso quel tanto che basta per non incorrere negli errori, o per rimediare fattivamente quando errore è capitato, Grisù ha in sé la capacità di dare e di ricevere positività, il che non è poco, e in barba a chi non vuole capire che la sua scrittura è di tipo “intelligente”…

Anna Grasso Rossetti
Dopo l'insegnamento mi sono dedicata alla libera professione di: psicologa, perito grafico, esperto del segno presso i Tribunali, docente di psicologia della scrittura, di comunicazione fattiva e tecniche di rilassamento, consulente in Sessuologia, psicologa dello Sport. Sono iscritta al Collegio Lombardo Periti Esperti e Consulenti.