Rezzato, Brescia. Le opere dell’archivio PInAC raccontate dallo staff e dai collaboratori del museo Guarda con me è un progetto che narra i disegni infantili dell’archivio storico di Fondazione PInAC attraverso la voce dello staff e dei collaboratori di PInAC.

La PInAC è una collezione viva, è un museo dinamico internazionale che raccoglie, studia e promuove l’espressività infantile. La collezione storica è unica nel suo genere in Italia e in Europa e rappresenta un ponte ideale con i bambini e i popoli del mondo intero: fondata da Aldo Cibaldi negli anni Cinquanta.

Le opere dei suoi archivi si fanno conoscere attraverso mostre che raccontano emozioni, pensieri e speranze di migliaia di bambini ed educano alla conoscenza tra i popoli e al rispetto dei diritti di tutti, ciascuno nella propria diversità artistico-culturale. E’ una collezione che continua a crescere e che accoglie anche le forme espressive legate ai ‘pennelli elettronici’ offerti dalle tecnologie digitali.

Il progetto Guarda con me  è nato in questi giorni di aprile a causa della chiusura straordinaria del museo dovuta all’emergenza sanitaria, con la finalità di mantenere un rapporto vivo tra i disegni e il proprio pubblico. Guarda con me è un modo per tutti gli amici di PInAC, i curiosi, gli affezionati, di entrare nell’archivio dei disegni infantili e di osservarli con i propri occhi e con gli occhi di chi li racconta. Un tuffo nell’archivio museale con punti di vista diversi per scoprire non solo i disegni, ma anche i volti e le voci di PInAC.

Eccovi i primi racconti:

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.