Nell’ambito del programma Horizon 2020 sono stati pubblicati i nuovi temi all’interno del quale le piccole medie imprese possono inserire i loro progetti innovativi a valere sul bando SME Instrument per il biennio 2016-2017.

Gli argomenti spaziano tra:

  • nanotecnologie dei materiali avanzati e biotecnologie nel settore sanitario;
  • R&S in campo spaziale e soluzioni ICT per salute e benessere;
  • agricoltura/silvicoltura sostenibile e soluzioni innovative nell’ambito di mari/oceani;
  • sistemi energetici efficienti e innovazioni per trasporti/mobilità;
  • azioni per clima e ambiente;
  • efficienza di risorse e materie prime;
  • nuovi modelli di business per società inclusive, innovative e riflessive e ricerca e sviluppo sulla sicurezza.

Sia per la fase 1 – volta a esplorare la fattibilità ed il potenziale commerciale dell’idea progettuale – che per fase 2 – attività di R&S con focus sulle attività dimostrative – sono confermate 4 scadenze annuali che, a differenza dello scorso biennio, sono sfalsate per coprire l’intero anno.

Il budget complessivo di fase 1 e 2 per 2016-2017 risulta superiore alle disponibilità finanziare del 2014-2015: 500 milioni di euro per il biennio 2014-2015 contro i 740 milioni di euro per 2016-2017.