Iseo, Brescia. Una serata tutta dedicata ai bambini portatori di Epidermolisi Bollosa, chiamati “bambini farfalla”, organizzata dal circolo ARCI di Iseo per venerdì 12 gennaio dalle 18,30 in poi. Con la presentazione di una mostra fotografica, una cena benefica e l’incontro con Gianna Pasini, operatrice sanitaria volontaria di PCRF-Italia e la sua esperienza della lunga missione in Palestina. Lo scopo è di conoscere la realtà di questi bimbi affetti da rara malattia che vivono in una zona palestinese posta sotto totale embargo da 10 anni e raccogliere fondi a sostegno dell’associazione.

Vengono definiti “bambini farfalla” perché la patologia che li accompagna sin dalla nascita rende la loro pelle fragile come le ali di una farfalla. Le lesioni che ricoprono il loro corpo causano molto dolore ed impediscono loro di spiccare il volo nel corso della loro esistenza, talvolta molto breve.

Vivere nella Striscia di Gaza non è semplice per chiunque, c’è scarsità di acqua potabile, blackout continui dell’elettricità che possono arrivare ad averne la disponibilità per sole due ore al giorno come sta accadendo attualmente. Tutto questo in un contesto di assedio dove è difficile uscire dalla Striscia persino per potersi curare.

I “bambini farfalla” hanno bisogno di cure, spesso anche di interventi chirurgici per poter sopravvivere. Per questo particolare aspetto il lavoro del PCRF Italia è importante, con le missioni dei suoi medici volontari, interviene gratuitamente per curare i bambini “farfalla”. Del resto per riuscire a sopravvivere in una terra che è stata bombardata e distrutta per ben tre volte nell’arco di poco più di 8 anni, con una media di un attacco militare massiccio ogni 2 anni circa, devi essere proprio “speciale”.

Il programma della serata:

Alle 18,30 la presentazione della mostra fotografica “Paesaggi di Franciacorta” di Roberto Nicoletti, le opere saranno messe in vendita e gli introiti devoluti a sostegno del progetto le Farfalle di Gaza.

Alle ore 20 la cena con menù con menù di prodotti della Franciacorta, per prenotazioni chiamare Adriano 335 8189618, i fondi raccolti andranno al progetto per i bambini farfalla.

A seguire l’incontro con Gianna Pasini, operatrice sanitaria volontaria di PCRF-Italia. E’ una associazione di volontariato ed onlus che dal 2013 esprime nel nostro paese i valori e gli obiettivi di Palestine Children’s Relief Fund (PCRF), organizzazione palestinese non profit fondata nel 1991 negli Stati Uniti.

Come tale è indipendente da qualsiasi formazione politica o religiosa ed è impegnata a fornire assistenza umanitaria, soprattutto medica, ai bambini del Medio Oriente, senza alcuna distinzione di etnia, nazionalità, sesso e religione, e con l’unica finalità di garantire il diritto universale alle cure e l’accesso dei bambini ai servizi sociali e sanitari.

Le proprie attività sono totalmente gratuite, si sostengono con donazioni private e fondi pubblici e vengono svolte con il coinvolgimento diretto di personale volontario altamente specializzato col supporto di 6 Uffici in Cisgiordania, 3 nella Striscia di Gaza, 1 in Libano ed 1 in Giordania gestiti da PCRF.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome