Tempo di lettura: 2 minuti

Pavia. “Crossroads of Europ, cultural and Religious Routes” inizia venerdì 9 e si conclude domenica 11 dicembre. Tre giorni di incontri, convegni, visite guidate, concerti e spettacoli cinematografici. Il tutto all’insegna del sacro e de La Via Francigena patrimonio mondiale dell’Unesco? 

Crossroads of Europe presenterà le novità all’orizzonte sul tema dei percorsi europei di fede e cultura, con un occhio di riguardo alla Via Francigena, riconosciuta nel 2004 “Grande Itinerario Culturale Europeo”, e nel 2007 “Reseau porteur”, rete portante.  La stessa che lo storico Jacques Le Goff ha definito “il ponte tra l’Europa anglosassone e quella latina”, e che oggi potrebbe essere candidata a divenire patrimonio mondiale dell’Unesco.il-cammino-di-santiago-de-compostela-1

Nel 2012 Pavia si era aggiudicata dalla Commissione Europea il titolo di città-crocevia di itinerari sacri, sono addirittura sette ad attraversarla, e per l’occasione era stato inaugurato il Centro culturale “Crossroads of Europe” con sede al secondo piano del palazzo Broletto, un punto di appoggio per le associazioni e le società che si occupano dei cammini di fede e di cultura, e uno spazio di raccolta degli itinerari: un luogo per archiviare materiali e ideare progetti, organizzare conferenze, riunioni, workshop, seminari, convegni.

La Via Francigena è stata la prima arteria internazionale che dall’Inghilterra, nel Medioevo, giungeva a Roma attraversando la Francia, la Svizzera, le Alpi, la Pianura Padana e gli Appennini, seguendo un cammino di purificazione diretto alla capitale della cristianità, in visita alla tomba dell’apostolo Pietro. Nel tratto lombardo (lungo un tracciato di 149,1 km), Pavia, città più importante e suggestiva per storia, tradizione e architettura, rappresenta la quasi totalità del percorso, con i suoi 12,7 km di tracciato pedonale, che si estendono lungo tutto il territorio circostante.ermoaldo

Sono numerose le iniziative in programma. Si comincia venerdì 9 dicembre alle 9.30 con gli incontri e le conferenze, presso la Sala Conferenze del Broletto, inerenti alla Candidatura della Via Francigena a patrimonio dell’Unesco. Si prosegue con la presentazione di Roberta Ferraris, autrice della nuova guida dedicata alla Via Francigena, pubblicata per Terre di Mezzo editore.

La giornata si chiude alle ore 18, presso il Cinema Politeama, con la proiezione del documentario I volti della Francigena, un progetto cinematografico realizzato da Fabio Dipinto, La giornata di sabato 10 dicembre sarà dedicata, attraverso incontri e conferenze, ai differenti itinerari di fede e cultura che, insieme alla Via Francigena, interessano Pavia e il suo territorio.

Alle ore 14.30, presso il Cinema Politeama, sarà proiettato il film Il sogno di Francesco, realizzato nel 2016 da Renaud Fely e Arnaud Louvet. A chiudere la giornata, alle ore 17.30 nell’Aula Magna del Collegio Ghislieri, sarà il concerto di musica sacra del Coro Universitario del Collegio Ghislieri

La quarta edizione del Crossroads of Europe si chiude domenica 11 dicembre, ritrovo alle ore 9.30 nella piazza di San Michele, con la Eco passeggiata alla scoperta di altri luoghi di fede da San Michele a San Lanfranco, realizzata dall’Associazione Il Bel San Michele.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *